© Thomas Jackson, Emergent Behavior, Cups

Stormi di post-it e bicchieri di plastica

Il fotografo Thomas Jackson fotografa sciami di oggetti in preda a "comportamenti emergenti"

© Thomas Jackson, Emergent Behavior, Glow sticks #1

Emergent Behavior è un progetto fotografico dell’artista americano Thomas Jackson. Le immagini della serie mostrano scene, spesso notturne e dalle atmosfere inquiete, in cui gruppi di bicchieri, piatti di plastica, post-it, viaggiano come fossero stormi e si comportano avessero vita autonoma.

Il fotografo spiega che per realizzare la serie, ancora in lavorazione, si ispira al concetto di comportamento emergente, la situazione in cui un gruppo di entità semplici operano insieme in un ambiente, dando origine a comportamenti più complessi proprio in quanto collettività e non più singoli individui.
Per capire meglio questo concetto si può pensare a uno stormo di uccelli, a un banco di pesci o a un formicaio. Il comportamento emergente genera qualcosa che non si può prevedere, che non ha una regola e nemmeno precedenti.
Jackson non spiega come fa a realizzare i suoi scatti ma ci tiene a sottolineare che prima di tutto sono sculture e assicura che le composizioni non sono fatte con Photoshop.

Thomas Jackson è nato a Providence, Rhode Island ma vive a Brooklyn, New York. Dopo aver conseguito un dottorato in lettere e in Storia presso il College of Wooster, ha trascorso gran parte della sua vita a New York come redattore e critico per libri e riviste. Ha comprato la sua prima macchina fotografica 8 anni fa.