• Sport
  • venerdì 10 Agosto 2012

Olimpiadi o circo Togni?

Massimo Gramellini ha da ridire sulle "ragazze con le clavette" e le bici sulle montagne russe: «Perché il volano sì e il calciobalilla no? E il flipper? E il vecchio caro ruba-bandiera?»

È un pensiero che facciamo in molti a ogni Olimpiade e ogni volta più frequentemente: le gare, sono tutte uguali? Nuotare dieci chilometri e fare dei balletti in acqua sono sport equivalenti? E fare le dieci prove il Decathlon e tirare con la carabina stando fermi immobili? E correre la maratona e sventolare nastri? Poi, sensatamente, si finisce col concludere che non parliamo dei destini del mondo, ma di una festa di prove sportive e che non c’è bisogno di tutto questo rigore: dove c’è gente che si impegna e si diverte, lealmente e seriamente, non è il caso di essere severi. Certo, ci sono sport molto diversi tra loro, di impegno fisico molto diverso, e di talenti molto diversi: ma va bene così, sono le Olimpiadi, c’è posto per tutti.

Massimo Gramellini sulla Stampa, invece, è meno indulgente e ci fa riflessioni più ampie.

Faccio un tifo affettuoso per le ragazze coi nastri e le clavette, eppure non posso evitare di domandarmi: siamo alle Olimpiadi o al circo Togni? Ho il massimo rispetto per coloro che li praticano con dedizione e destrezza, ma ai Giochi ci sono sport che sembrano, appunto, dei giochi. Ieri, prima delle clavette, ho visto gente buttarsi da un muro con delle bici e poi pedalare sopra le montagne russe. Sembrava una pubblicità sullo stato d’animo dei risparmiatori italiani o uno spareggio di «Giochi senza frontiere». Invece era una gara olimpica, il Bmx. Poi ci sono le sirenette che danzano in acqua. E quelle che prendono a racchettate un volano come bambini sulla spiaggia. Perché il volano sì e il calciobalilla no? E il flipper? E il vecchio caro ruba-bandiera? Il tiro alla fune in tv sarebbe uno spettacolo, per non parlare della corsa nei sacchi: vedrete che la inseriranno in programma, prima o poi.

(continua a leggere sul sito della Stampa)

foto: AP Photo/Julie Jacobson