• Mondo
  • domenica 15 luglio 2012

La partenza della Soyuz

Le foto e il video del lancio di oggi della navicella, che trasporta tre astronauti verso la Stazione Spaziale Internazionale, e il solito pope che benedice il razzo

Un razzo Soyuz diretto alla Stazione spaziale internazionale, con tre astronauti a bordo, è partito da una base russa in Kazakhstan alle 3 e 40 (ora italiana) di questa notte. A bordo il comandante, Yuri Malenchenko, l’astronauta americana della NASA Sunitia Williams e l’astronauta giapponese Akihiko Hoshide. A benedire il viaggio prima del lancio c’era un pope Ortodosso, specializzato in questo genere di rituali (ha benedetto anche il lancio Soyuz di maggio).

La NASA ha dichiarato che la partenza si è svolta regolarmente e senza contrattempi. Ora la navicella Soyuz si trova in orbita a 385 chilometri sopra la Terra. Martedì dovrebbe agganciarsi alla Stazione spaziale internazionale, dove vivono già l’ingegnere della NASA Joseph Acaba e gli astronauti russi Gennady Padalka e Serge Revin.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.