(Mark Wilson/Getty Images)
  • Mondo
  • venerdì 29 Giugno 2012

Le foto dei giornalisti che corrono con la sentenza della Corte Suprema

Una scena d'altri tempi, diciamo

(Mark Wilson/Getty Images)

Ieri pomeriggio a Washington, poco fuori dal palazzo della Corte Suprema, decina di giornalisti aspettavano la decisione sulla riforma sanitaria di Obama: una delle più importanti e delicate degli ultimi anni, destinata potenzialmente ad avere conseguenze significative sulle vite dei cittadini americani e sull’imminente elezione presidenziale. La Corte Suprema diffonde le proprie decisioni in forma scritta presso i suoi uffici, senza annunci e senza letture pubbliche delle sentenze, pubblicandole su Internet con qualche minuto di ritardo. Per questa ragione ieri, quando la Corte ha reso disponibile il testo della decisione sulla riforma sanitaria, decine di giornalisti ne hanno preso una copia dentro gli uffici della Corte e sono corsi il più velocemente possibile fuori dall’edificio, dai loro colleghi, per leggerla e scoprirne il contenuto (con qualche problema, tra l’altro: sia Fox News che CNN inizialmente hanno detto – sbagliando – che la Corte aveva giudicato incostituzionale la riforma). Una scena poco comune nel giornalismo moderno.