• Sport
  • lunedì 25 giugno 2012

10 rigori tirati col “cucchiaio”

Da quello di Pirlo ieri al primo di Panenka, passando per Totti e Zidane

La semifinale degli Europei di calcio tra Italia e Inghilterra è stata decisa, ieri sera, dal rigore calciato da Alessandro Diamanti, che ha dato la vittoria all’Italia. Prima di quel tiro, però, un altro rigore era stato probabilmente decisivo ai fini del risultato finale.

Quando l’Inghilterra era in vantaggio per due rigori a uno sull’Italia, a causa dell’errore di Riccardo Montolivo, Andrea Pirlo ha battuto un rigore in un modo spericolato e speciale: il cosiddetto “cucchiaio”. Invece di calciare il pallone con forza e/o con precisione, come si fa di solito, Pirlo ha colpito piano il pallone nella parte più vicina al prato, facendolo entrare in porta dolcemente. Si tratta di un colpo particolarmente rischioso: se il portiere non si butta in anticipo il pallone gli arriva tranquillamente tra le mani. Secondo la gran parte degli osservatori e commentatori il “cucchiaio” di Pirlo, riuscito, è stato determinante nel mettere psicologicamente in difficoltà gli inglesi, che da quel momento hanno tirato due rigori e li hanno sbagliati entrambi.

Capita raramente che un calciatore decida di tirare un rigore facendo il cosiddetto “cucchiaio”. Capita ancora più raramente che questo accada in partite di una certa importanza. Oltre a Pirlo ieri, abbiamo raccolto altri nove episodi del genere.

Antonìn Panenka, 20 giugno 1976
Cioè il primo “cucchiaio”, tanto che il colpo in tutto il mondo ha preso il suo nome: panenka. Era il 20 giugno 1976, si giocava a Belgrado la finale degli Europei di calcio tra Cecoslovacchia e Germania Ovest, il rigore di Panenka diede alla Cecoslovacchia la vittoria della partita e del torneo.

Francesco Totti, 29 giugno 2000
Quello a cui hanno pensato in molti ieri, in Italia: era la semifinale degli Europei, che quell’anno si giocavano proprio in Olanda. L’Italia vinse ai rigori anche grazie al gol di Totti e poi perse in finale contro la Francia.

Helder Postiga, 24 giugno 2004
Rigore di Helder Postiga contro l’Inghilterra ai quarti di finale degli Europei del 2004, a Lisbona.

1 2 3 Pagina successiva »

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.