• Sport
  • lunedì 18 Giugno 2012

Le sentenze per calcio e scommesse

Punti di penalizzazione e squalifiche per squadre e giocatori, ma siamo al primo grado

Oggi la Commissione disciplinare nazionale, presieduta da Sergio Artico, in merito al processo di primo grado sull’ultimo caso di calcio scommesse ha emesso una serie di sanzioni nei confronti di 21 società e 52 tesserati (comprese quelle dei patteggiamenti dello scorso 31 maggio), confermando parte delle richieste della Procura federale. Tra le sentenze della Disciplinare, la più dura è quella decisa per l’AlbinoLeffe che dovrà scontare 15 punti di penalizzazione nel campionato di Lega Pro 2012/13 (la società è stata anche multata per 90mila euro). Tra le altre sanzioni, il Pescara dovrà scontare 2 punti di penalizzazione in serie A, mentre il Novara 4 punti in serie B. Per quanto riguarda le squalifiche dei giocatori coinvolti, invece, le più dure sono state contro Mario Cassano, Luigi Sartor, Alessandro Zamperini e Nicola Santoni, squalificati per 5 anni. Questi quattro giocatori rischiano anche la radiazione.

Nessuna attesa. I verdetti della Disciplinare sul calcioscommesse vengono resi noti nella mattinata di lunedì dalla Federcalcio che già domenica aveva ricevuto le 80 pagine di sentenza e motivazioni extra patteggiamenti. Si era ipotizzata la possibilità di aspettare un giorno in segno di rispetto per la Nazionale, ma alla fine si è deciso di pubblicare ciò che comunque era già emerso.

Come anticipato sull’edizione cartacea de la Gazzetta dello Sport, la Disciplinare ha confermato parte delle richieste della Procura federale. Nessuno sconto al Pescara, dunque, che partirà da -2 nel prossimo campionato di serie A, parziale riduzione della penalizzazione al Novara che da -6 passa a -4 da scontare in B e mantiene la possibilità di disputare la coppa Italia. La società maggiormente colpita da Palazzi era stata l’AlbinoLeffe che giocherà in Prima Divisione: i bergamaschi ricominceranno da -15 anziché da -27. Tra gli altri club, sconto anche a Reggina (da -6 a -4), Piacenza (da -19 a -11), Monza (da -6 a -5), Ancona (da -10 a -8), confermati il -2 al Padova e il -1 ad Empoli, Ravenna e Aversa. Solo ammende per Sampdoria, Siena e Spezia.

(Continua a leggere sul sito della Gazzetta dello Sport)

nella foto, il portiere Mario Cassano, squalificato per 5 anni (Dino Panato/Getty Images)