• Mondo
  • martedì 12 Giugno 2012

Le foto delle proteste dei minatori in Spagna

Gli scioperi continuano a oltranza, con blocchi stradali e pneumatici incendiati: il governo Rajoy vuole tagliare i contributi pubblici al settore

Stanno continuando in questi giorni le manifestazioni, a tratti violente, dei minatori spagnoli. I minatori da 16 giorni protestano contro i tagli annunciati del governo Rajoy al settore minerario. Anche oggi ci sono stati scontri tra manifestanti e forze di polizia, soprattutto nel Principato delle Asturie. Come già visto negli ultimi giorni, i minatori hanno bloccato strade e ferrovie e hanno dato fuoco a pneumatici nel nord della Spagna, come nella zona di Oviedo e León, dove stasera ci sarà un’altra marcia di protesta. Sempre stasera i leader sindacali dei minatori si incontreranno con il presidente del Principato per cercare di arrivare a un accordo, seppur temporaneo, e fermare le manifestazioni.

I sindacati hanno confermato anche oggi, tuttavia, che sono pronti a uno scioperare a oltranza, finché il governo non verrà incontro alle loro richieste. Il governo progetta di ridurre i contributi statali al settore da 300 a circa 110 milioni di euro l’anno, con un taglio dunque di circa il 60 per cento. Secondo i sindacati spagnoli, la totalità dei minatori del paese (circa 8mila) partecipa alla protesta.

– Tutti gli articoli e le foto del Post sulla protesta dei minatori in Spagna

foto: Pablo Blazquez Dominguez/Getty Images