• Mondo
  • mercoledì 30 Maggio 2012

L’arresto di Andy Coulson

L'ex direttore del News Of The World ed ex capo della comunicazione di Cameron è stato fermato dalla polizia britannica perché accusato di falsa testimonianza

Andy Coulson, ex stretto collaboratore del primo ministro britannico David Cameron ed ex direttore del News Of The World (il tabloid di Murdoch che ha chiuso dopo lo scandalo sulle intercettazioni illecite), è stato arrestato oggi a Londra. Coulson è stato arrestato perché, secondo la polizia, avrebbe detto il falso durante la sua testimonianza nel processo contro Tommy Sheridan, un politico del Partito Socialista Scozzese, nel dicembre 2010. Coulson ora sarà interrogato dalla polizia di Glasgow.

La storia è piuttosto articolata e si ricollega al caso delle intercettazioni e dei comportamenti scorretti e illegali che hanno causato la chiusura del News of the World la scorsa estate. Nel 2006 Sheridan, molto prima che venisse fuori lo scandalo delle intercettazioni in Regno Unito, aveva già denunciato il News Of The World per diffamazione dopo che alcuni servizi del tabloid lo avevano descritto come “scambista” e “adultero”. Sheridan all’epoca aveva vinto la causa contro il tabloid, insieme a un risarcimento di circa 200mila sterline, ma successivamente è stato accusato di aver detto il falso durante il processo e quindi è stato a sua volta incriminato e alla fine condannato a tre anni di carcere per falsa testimonianza.

Durante quest’ultimo processo è stato chiamato a testimoniare anche Coulson, 44 anni, allora a capo della comunicazione del premier Cameron ma precedentemente direttore del News Of The World. Coulson nella circostanza disse di non essere a conoscenza delle intercettazioni illegali dei suoi giornalisti quando era direttore e successivamente ha smentito anche il fatto che qualcuno del tabloid pagasse membri della polizia per avere informazioni riservate. Sheridan invece ha sempre detto che Glenn Mulcaire, un investigatore privato assoldato da un giornalista del News Of The World, Clive Goodman, gli avrebbe messo sotto controllo il cellulare, cosa che però non è stata mai dimostrata.

Ora dunque la polizia scozzese sospetta, alla luce dei nuovi sviluppi dell’inchiesta sulle intercettazioni illegali in Regno Unito, che Coulson fosse a conoscenza delle pratiche illegali all’interno della sua redazione e che dunque possa aver dichiarato il falso al processo Sheridan. Mulcaire è stato il primo, insieme a Clive Goodman, a essere arrestato nel 2006 e condannato per le intercettazioni illegali al tabloid, in quel caso ai danni della famiglia reale britannica. Allora si pensò a casi isolati e i fatti non vennero approfonditi fino a uno scoop del Guardian nel 2009 e alle indagini riaperte nel 2011 che hanno messo duramente sotto accusa la società editoriale News International di Rupert Murdoch.

Dopo il caso che ha coinvolto Mulcaire e Goodman, nel 2007 Coulson si è dimesso da direttore del News Of The World, ma pochi mesi dopo è stato assunto da Cameron a capo del suo staff della comunicazione. Dopo l’inchiesta contro la News International nel gennaio 2011 Coulson si è dimesso anche dallo staff di Cameron e in luglio è stato arrestato dalla polizia inglese perché sospettato di essere a conoscenza delle intercettazioni illegali.

Tutti gli articoli del Post sul caso delle intercettazioni illegali in Regno Unito
– Chi è Andy Coulson e il suo ruolo nel caso del News Of The World

foto: MIGUEL MEDINA/AFP/GettyImages