• Mondo
  • sabato 12 Maggio 2012

Mélenchon sfida Marine Le Pen

Il capo del Partito della sinistra ha annunciato che, alle prossime parlamentari, si candiderà nella stessa circoscrizione della leader del Fronte Nazionale

Il leader del Partito della sinistra francese, Jean-Luc Mélenchon, ha deciso di sfidare personalmente alle prossime elezioni parlamentari il leader del partito di estrema destra Fronte Nazionale, Marine Le Pen. I due si contenderanno il seggio dell’Assemblea Nazionale della circoscrizione di Henin-Beaumont, nella regione francese Nord-Passo di Calais, dove risiede Le Pen. La notizia, che era stata anticipata nei giorni scorsi da alcuni quotidiani, è stata ufficializzata oggi da Mélenchon.

Mélenchon ha scelto di candidarsi nella circoscrizione elettorale di Henin-Beaumont, una città di operai e minatori che negli ultimi tempi si è politicamente radicalizzata soprattutto a destra: ha detto di voler ingaggiare “una battaglia di grande significato nazionale e internazionale, perché tutti gli occhi dell’Europa sono su di noi”. Oltre che significativa, si tratta di una scelta anche molto coraggiosa. In questa circoscrizione, infatti, il partito di Marine Le Pen ha ottenuto circa il 35 per cento dei voti al primo turno delle recenti elezioni presidenziali (mentre a livello nazionale ha ottenuto circa il 19 per cento).

I seggi dell’Assemblea Nazionale sono eletti con un sistema uninominale a doppio turno: per ogni circoscrizione elettorale viene eletto un parlamentare, che è quello che al primo turno ottiene oltre il 50 per cento dei voti o che vince il ballottaggio tra i due candidati più votati.

La candidatura di Mélenchon, annunciata oggi, è stata definita da Le Pen un “fatto secondario” per la sua campagna elettorale. Le Pen dovrebbe annunciare la sua candidatura ufficiale a Henin-Beaumont lunedì. In Francia si voterà per le elezioni parlamentari il 10 e il 17 giugno prossimi.

foto: AP/Francois Mori