10 cose sui conti di Facebook

In attesa di quotarsi in borsa, la società ha diffuso i dati finanziari degli ultimi tre mesi con ricavi e amici in aumento

In vista della sua imminente quotazione in borsa negli Stati Uniti, Facebook ha pubblicato una nuova serie di dati con diversi aggiornamenti sull’andamento dei propri conti nell’ultimo trimestre, che si è concluso il 31 marzo scorso. I documenti sono stati consegnati alla Securities and Exchange Commission (SEC), l’ente governativo che regola il mercato azionario statunitense.

I nuovi dati arrivano a poche settimane di distanza dall’annuncio dell’acquisizione di Instagram, per espandere la propria presenza nel settore in costante crescita della produzione e condivisione di fotografie, raggiungendo allo stesso tempo molti più smartphone con una propria applicazione.

I dati principali:

– Ricavi per il primo trimestre del 2012: 1,058 miliardi di dollari, rispetto ai 731 dello scorso anno. Il dato è in calo del sei per cento rispetto al precedente trimestre.

– Ricavi dalla pubblicità: 872 milioni di dollari, un anno fa erano 731 milioni.

– Utile netto: 205 milioni, 28 milioni di dollari in meno rispetto al trimestre precedente.

– Spesa per Instagram: 300 milioni di dollari in contanti e 23 milioni di azioni, per un valore complessivo intorno al miliardo di dollari.

– Utenti attivi mensilmente: 901 milioni rispetto ai 680 milioni di un anno fa.

– Utenti attivi giornalmente: fino a 526 milioni contro i 372 milioni dello scorso anno.

– Utenti da smartphone e tablet: 488 milioni al mese.

– Foto che vengono caricate ogni giorno: 300 milioni.

– Like e commenti che vengono realizzati quotidianamente: 3,2 miliardi.

– Interazioni tra amici: 125 miliardi al giorno.

10 cose che non sapete su Facebook

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.