Le foto del raduno della Lega a Bergamo

Baci alla bandiera leghista e tra Bossi e Maroni, mani sul cuore durante l'inno e scope dipinte di verde per chiedere pulizia nel partito

Martedì sera, 10 aprile, si è svolto a Bergamo il raduno dell’orgoglio leghista, organizzato per rilanciare l’immagine della Lega e riunire i militanti dopo lo scandalo sulla presunta gestione illecita dei rimborsi elettorali del partito. Sul palco erano presenti Roberto Maroni, Manuela Dal Lago e Roberto Calderoli – che dopo le dimissioni di Umberto Bossi hanno il compito di guidare il partito in attesa il congresso federale – l’ex leader della Lega Nord e il segretario provinciale a Bergamo Cristian Invernizzi. Nel suo intervento, Maroni ha garantito l’estraneità dal caso di Bossi, che a sua volta ha parlato di complotto per rovinare la Lega ma ha anche chiesto scusa per il comportamento del figlio Renzo – che ieri si era dimesso – e ha promesso che otterrà le dimissioni di Rosy Mauro e Francesco Belsito. Sotto il palco decine di militanti vestiti come al solito di verde reggevano scope con il simbolo della Padania e cartelloni che chiedevano la pulizia nel partito.

Cos’hanno detto Bossi e Maroni a Bergamo, i video della manifestazione dedicata alla “pulizia” e all'”orgoglio”

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.