• Sport
  • martedì 3 Aprile 2012

Chi è Anthony Davis

Le foto, la storia e le giocate di una delle più grandi promesse del basket americano, che ieri ha vinto il campionato universitario NCAA

Anthony Davis ha 19 anni, ha due sopracciglia lunghe e folte – uno solo, dicono i perfidi – ed è una delle più grandi promesse del basket americano. Ieri sera, Davis ha vinto con la squadra dei Kentucky Wildcats il titolo NCAA del 2012, cioè il maggiore campionato nazionale di basket per le squadre di circa 300 università statunitensi. Kentucky era la favorita e, nonostante la rimonta nel finale degli avversari, ha battuto in finale i Kansas Jayhawks per 67-59. Come spesso accade da oltre un anno a questa parte, Davis è stato eletto miglior giocatore della partita, sebbene abbia realizzato complessivamente solo 6 punti e solo un tiro in movimento su dieci.

Il principale punto di forza di Davis è la difesa, in particolare le stoppate e i rimbalzi. Grazie ai suoi 2,08 metri per un quintale di peso e un’apertura di braccia di 225 centimetri, ieri sera Davis ha fatto contare ben 16 rimbalzi, 5 assist, 6 stoppate, 3 recuperi. Oltre a essere molto forte fisicamente, Davis è anche molto agile. Per questo è riuscito a ricoprire nel corso della sua breve carriera molti ruoli, anche se principalmente gioca da centro (il ruolo che generalmente ricopre il giocatore più alto e grosso della squadra di basket, gioca prevalentemente sotto canestro) e ala grande (cioè chi gioca spalle al canestro in attacco, e sul fondo insieme proprio al centro in difesa).

Davis è nato l’11 marzo del 1993 a Chicago (nell’area di South Side), ha giocato a basket prima nelle fila della Perspectives Charter School (scuole medie) poi nella Chicago Public High School League (scuole superiori), dove non ha fatto particolarmente parlare di sé. La svolta è arrivata nell’aprile del 2010: Davis era al terzo anno delle scuole superiori e si fece notare durante una trasferta con la squadra dell’Amateur Athletic Union (AAU), federazione sportiva statunitense per dilettanti. Da quel momento in poi è stato seguito da molti osservatori e dal 13 agosto 2010 è passato alla squadra del Kentucky. È stato segnalato subito come la maggiore promessa 2011 del basket americano dal sito specializzato Scout.com e dalla tv ESPNU della ESPN.

1 2 Pagina successiva »