• Mondo
  • domenica 25 Marzo 2012

Obama tra le due Coree

Le foto del presidente degli Stati Uniti vicino alla zona demilitarizzata, tra binocoli e villaggi costruiti dalla propaganda nordcoreana

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha visitato oggi una delle basi militari statunitensi in prossimità della DMZ (DeMilitarized Zone), la zona demilitarizzata che separa la Corea del Sud dalla Corea del Nord da quando venne firmato l’armistizio del 1953 tra i due stati. È la prima volta che Barack Obama visita quello che è considerato uno dei luoghi simbolo della guerra fredda, mentre il segretario di stato Hillary Clinton c’era già stato nel 2010.

La base è la prima tappa di una visita di tre giorni in Corea del Sud per partecipare a una conferenza internazionale sul nucleare che si svolgerà tra il 26 e il 27 marzo a Seul e a cui parteciperanno le autorità di 54 paesi, tra cui anche quelle di Cina e Russia. I temi principali che verranno discussi durante il vertice internazionale sulla sicurezza nucleare – il secondo dopo quello organizzato da Obama a Washington nel 2010 – sono il terrorismo internazionale e le strategie da mettere in atto per mettere in sicurezza gli armamenti nucleari nel mondo.

Secondo la CNN, questa visita di Obama nella DMZ è da mettere in relazione con l’annuncio, fatto la settimana scorsa dalle autorità nordcoreane, del lancio di un satellite previsto per il mese di aprile per commemorare il centenario della nascita di Kim Il-sung, il primo presidente della Corea del Nord. L’annuncio del lancio ha infatti riportato l’attenzione della comunità internazionale sul programma nucleare della Corea del Nord, dopo che qualche settimana fa il paese aveva accettato una proposta di moratoria in cambio di aiuti alimentari da parte degli Stati Uniti.

foto: JEWEL SAMAD/AFP/Getty Images