• Mondo
  • lunedì 19 Marzo 2012

La sparatoria a Tolosa

Un uomo ha aperto il fuoco davanti a una scuola ebraica uccidendo un insegnante di 30 anni e tre bambini

Questa mattina intorno alle otto, un uomo ha sparato contro gli allievi di una scuola ebraica di Tolosa, in Francia. Nella sparatoria sono morti un insegnante di trent’anni, i suoi due figli di tre e sei anni e un altro bambino di dieci anni. Un altro bambino è ricoverato in gravi condizioni in ospedale. L’uomo avrebbe anche inseguito alcuni allievi oltre il cancello della scuola ed è poi fuggito a bordo di uno scooter. Nella zona sono rapidamente intervenuti gli agenti della polizia, ma al momento l’autore della sparatoria non è stato ancora trovato.

Secondo il procuratore della Repubblica che si sta occupando del caso, quanto successo oggi potrebbe essere legato all’uccisione di tre soldati, e al ferimento di altri due, avvenuto la scorsa settimana a pochi chilometri di distanza da Tolosa. Sembra che le armi usate nella sparatoria di oggi e in quelle dei giorni scorsi abbiano lo stesso calibro. Le indagini della scientifica consentiranno di fare maggiore chiarezza sulla dinamica della sparatoria.

Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha annullato diversi appuntamenti della giornata e ha annunciato che si recherà a Tolosa, insieme con il ministro dell’Interno. Il socialista francese, François Hollande, si sta recando sul posto. Sarkozy e Hollande sono impegnati in queste settimane nella campagna elettorale per le prossime presidenziali di aprile.

— — —

11.26 – Secondo il procuratore, l’uomo avrebbe anche rincorso alcuni bambini all’interno del cancello della scuola prima di fuggire.

11.16 – I bambini di tre e sei anni erano i figli dell’insegnante.

11.12 – L’insegnante ucciso aveva 30 anni, mentre i tre bambini avevano tre, sei e dieci anni.

11.04 – Il procuratore di Tolosa che si sta occupando del caso, Michel Valet, ha spiegato ai giornalisti che l’autore della sparatoria ha sparato a raffica senza selezionare un particolare obiettivo, probabilmente con l’intento di uccidere il maggior numero possibile di persone.

10.54 – La zona dove si trova la scuola ebraica è presidiata da numerosi agenti della polizia, così come altre aree sensibili della città. (Foto: AP Photo/Bruno Martin)

10.51 – Anche il candidato socialista alle presidenziali francesi, François Hollande, ha annunciato che andrà a Tolosa per portare solidarietà alle famiglie coinvolte nella vicenda.

10.50 – Nella sparatoria sono morti tre studenti e un insegnante.

10.46 – Uno degli studenti feriti nella sparatoria è morto in ospedale, dicono su SkyNews. I morti della sparatoria sono quattro.

10.33 – Lo staff di Nicolas Sarkozy ha confermato da poco su Twitter che alcuni appuntamenti della campagna elettorale del presidente saranno annullati in seguito alla sua decisione di andare a Tolosa.

10.31 – Con tutte le cautele del caso, il ministro dell’Interno Claude Guéant ha spiegato che ci sono diverse similitudini tra la sparatoria di oggi e quanto accaduto la settimana scorsa nella zona, dove sono stati uccisi tre soldati. 10.21 – Secondo le autorità locali, il bilancio complessivo è di tre morti e di due feriti gravi.

1 2 Pagina successiva »