• Mondo
  • domenica 4 Marzo 2012

Il disastro ferroviario in Polonia

Due treni si sono scontrati ieri sera nel sud della Polonia: ci sono almeno 15 morti e 50 feriti

Due treni si sono scontrati ieri sera nel sud della Polonia causando, secondo le ultime stime, 15 morti e 50 feriti. La collisione è avvenuta sulla linea che collega Varsavia a Cracovia, all’altezza del piccolo villaggio di Szczekociny. Secondo il primo ministro polacco Donald Tusk, che ha visitato questa mattina il luogo dove è avvenuto l’incidente, si tratta del più grave disastro ferroviario accaduto negli ultimi anni in Polonia.

La collisione tra i due treni è avvenuta intorno alle nove e un quarto di sabato sera. La dinamica sembra abbastanza chiara: i due treni, uno che procedeva verso nord in direzione di Varsavia e l’altro in senso opposto, stavano percorrendo per errore lo stesso binario. Le autorità polacche stanno indagando per scoprire il motivo per il quale uno dei due treni, quello che proveniva da Cracovia, abbia potuto imboccare il binario sbagliato.

Le operazioni di soccorso sul luogo dell’incidente sono ancora in corso. Al momento dell’incidente, secondo i dati delle ferrovie polacche, a bordo dei due treni si trovavano circa 350 persone. Di questi passeggeri molti sono ancora intrappolati tra le lamiere dei vagoni e alcuni di loro sono già riusciti a comunicare con i vigili del fuoco. I convogli di testa dei due treni sono stati quasi completamente distrutti nell’impatto, il che rende complesse le operazioni di soccorso.

foto: AP Photo/Michal Legierski