• Mondo
  • lunedì 21 Novembre 2011

La guerra del Cairo

Si è dimesso il governo: almeno 33 persone sono morte finora negli scontri

È stata una giornata di continue violenze e scontri – di fatto una specie di guerra civile – al Cairo e in altre città egiziane. Da quando venerdì erano cominciate le prime nuove occupazioni di piazza Tahrir per protesta contro le involuzioni del processo democratico avviato con la caduta del regime di Hosni Mubarak, i combattimenti con lacrimogeni, molotov, bastoni e armi da fuoco tra militari e dimostranti non si sono interrotti per tre giorni. Alle 19,30 italiane, dopo le dimissioni di ieri del ministro della Cultura, è arrivata notizia delle dimissioni in blocco di tutto il governo, presentate alla giunta militare che di fatto governa l’Egitto dalla caduta di Mubarak. Manifestazioni e scontri ci sono state anche in altre città dell’Egitto, ma al Cairo risultano finora almeno 33 morti.

20,47 – Il ministro dell’Informazione egiziana, Osama Heikal ha detto a Reuters che le dimissioni del governo non state accettate dal Consiglio Militare.

20,32 – Reuters dice che il Consiglio militare vorrebbe un accordo sul nuovo primo ministro prima di accettare le dimissioni.

20,20 – Nel frattempo al Jazeera dice che gli scontri sono ancora in corso.

20,10 – Il giornale egiziano al-Shorouk ha dato su twitter la notizia che il Consiglio supremo delle forze armate avrebbe accettato le dimissioni del governo ad interim.

19,39 – Reuters scrive che il governo ha presentato le sue dimissioni al Consiglio Militare.

18,18 – È in corso un Consiglio ei Ministri ristretto di emergenza su quello che sta avvenendo al Cairo e nelle altre città in tumulto.

17,40 – I Fratelli Musulmani hanno diffuso un comunicato che condanna severamente quanto sta accadendo a piazza Tahrir.

17,21 – Sta prendendo corpo l’organizzazione di una grande marcia per domani, una “manifestazione di un milione di persone”.

17.05 – I manifestanti continuano a chiedere le dimissioni immediate di Tantawi, capo della giunta militare.

16.50 – Il numero di morti accertati è salito a 33.

16.30 – Gli scontri continuano nelle strade intorno a piazza Tahrir, che intanto è sempre più affollata.

16.15 – Le foto della guerriglia di oggi al Cairo

16.00 – Una delle vittime degli scontri di ieri avvolta in una coperta e vegliata da un parente.

15.50 – I manifestanti stanno cacciando le troupe della televisione di stato dalla piazza.

15.30 – La diretta video da piazza Tahrir.

1 2 Pagina successiva »