• Media
  • domenica 13 novembre 2011

Com’è fatto La Lettura

Pagine e nomi del nuovo supplemento culturale del Corriere della Sera, in edicola oggi, da Francesco Piccolo ad Ai Weiwei (e Nomfup)

Oggi esordisce il nuovo inserto culturale della domenica del Corriere della Sera. Si chiama La Lettura ed è allegato al quotidiano, senza aumenti di prezzo. Diretto da Antonio Troiano e curato dalla redazione Cultura del Corriere, La Lettura è composto da 48 pagine e quattro sezioni, Caratteri su libri e narrativa, Orizzonti su media e nuovi linguaggi, Sguardi sull’arte, Percorsi su reportage, storie e graphic novel.

Tra le firme del primo numero della Lettura ci sono Claudio Magris, Marco Missiroli, Francesco Piccolo, Silvia Avallone, Alessandro Piperno, Andrea Molesini, William Trevor, Silvia Avallone, Erri De Luca, Aldo Busi, Guido Vitiello e Filippo Sensi (l’autore del blog Nomfup). La graphic novel è di Igort, cioè Igor Tuveri. La copertina della Lettura sarà affidata ogni settimana all’opera inedita di un artista contemporaneo, realizzata appositamente per il Corriere della Sera. Il primo numero della Lettura è aperto da un’opera dell’artista cinese Ai Weiwei.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.