• Tecnologia
  • Questo articolo ha più di undici anni

Come News of the World spiava il principe Harry

Lo spiega Kevin Mitnick, vecchia volpe dello hacking tecnologico

Kevin David Mitnick è nato dalle parti di Los Angeles, ha 48 anni e prima di diventare un consulente di sicurezza informatica e stato per anni uno degli hacker più famosi online, con il nome di battaglia Condor. Insieme a un giornalista dell’agenzia di stampa Reuters, Mitnick ha deciso adesso di dimostrare quanto possa essere semplice spiare i messaggi sulle segreterie telefoniche dei cellulari, la tecnica utilizzata da molti giornalisti del News of the World e messa sotto accusa nel recente scandalo delle pratiche illecite condotte nei giornali di proprietà di Rupert Murdoch. In seguito alla scoperta della loro condotta – i giornalisti dei tabloid avevano spiato tra le altre le segreterie di Gordon Brown, di Hugh Grant e del principe Harry – News of the World è stato chiuso e i responsabili della casa editrice sono finiti sotto inchiesta, insieme a decine di poliziotti e funzionari accusati di indulgenza nei loro confronti.

Nel video pubblicato da Reuters, Mitnick spiega i passaggi principali di una delle tecniche possibili per entrare nella segreteria telefonica della persona che si vuole spiare. Per prima cosa bisogna conoscere il numero di cellulare della persona da controllare e verificare quali impostazioni ha scelto per la password della sua segreteria telefonica. È sufficiente telefonare da qualsiasi telefono al servizio di segreteria, inserire il numero della persona da controllare e verificare che venga richiesto un PIN, una combinazione di numeri, necessario per accedere ai messaggi registrati.

Se non si conosce il PIN si può usare un altro sistema per ascoltare le registrazioni. Per semplificare la vita ai loro clienti, molti operatori telefonici permettono loro di accedere alla segreteria senza inserire un PIN se chiamano direttamente dal loro telefono cellulare. Il servizio riconosce il numero del chiamante e lo mette direttamente in collegamento con i messaggi che non ha ancora ascoltato. Il trucco sta quindi nel far credere al servizio di segreteria di chiamare dal numero del cellulare che si vuole spiare, anche se si sta usando un altro telefono.

Per farlo Mitnick usa un piccolo programma informatico da collegare a un comune telefono fisso e abbastanza semplice da usare. Il programma prima chiede di inserire il numero di telefono della segreteria telefonica e poi il numero del cellulare di cui vuoi spiare i messaggi registrati. Il sistema fa poi tutto da solo: chiama il servizio di segreteria telefonica e gli fa credere di essere il cellulare, il sistema confronta il numero in entrata e dà il via libera consentendo di accedere alla casella vocale.

Utilizzando questo sistema e altri simili, giornalisti e investigatori privati di News of the World sono riusciti a entrare nelle segreterie telefoniche di decine di persone, ottenendo informazioni riservate che hanno poi utilizzato per i loro articoli. Nel caso di Milly Dowler, la ragazzina scomparsa nel 2002 quando aveva tredici anni, News of the World spiò la sua segreteria telefonica in cerca di informazioni e cancellò anche alcuni messaggi per fare spazio a possibili nuove comunicazioni. Inconsapevoli della violazione, i genitori della ragazzina pensarono che la loro figlia potesse essere ancora viva visto che aveva modificato la segreteria telefonica, ma in realtà Dowler era morta e il suo corpo fu ritrovato alcune settimane dopo il rapimento.

Per sottrarre i messaggi della propria casella vocale da orecchie indiscrete, spiega Mitnick, è sufficiente cambiare le impostazioni della segreteria telefonica in modo tale che venga sempre richiesto il PIN anche quando vi si accede dal proprio telefono cellulare. La possibilità di cambiare queste opzioni dipende dai sistemi utilizzati dai singoli operatori telefonici.