• Mondo
  • mercoledì 10 Agosto 2011

La notte tranquilla di Londra

I 16.000 agenti hanno fatto da deterrente ma in altre città del paese ci sono state nuove violenze e saccheggi: le foto di stanotte

Dopo giorni difficili e di violenze, la notte scorsa è stata relativamente calma in buona parte dell’Inghilterra. La presenza di oltre 16.000 poliziotti per le strade di Londra ha fatto da deterrente e in città non ci sono stati particolari episodi di violenza. Il mantenimento dell’ordine pubblico è stato, invece, più difficoltoso nelle aree al di fuori della capitale, dove ci sono stati nuovi scontri e il saccheggio di numerosi negozi. Le città maggiormente coinvolte sono state quelle di Manchester, Salford, Liverpool, Nottingham e Birmingham.

A Manchester gruppi di teppisti hanno assaltato alcuni negozi all’interno del principale centro commerciale della città. La polizia è intervenuta isolando l’area e creando un cordone di sicurezza. A Salford alcuni negozi sono stati incendiati e anche alcune automobili, ma non ci sono stati scontri particolarmente violenti con le forze dell’ordine. All’arrivo degli agenti, la folla si è dispersa rapidamente. Nelle aree di Salford e Manchester la polizia ha arrestato 108 persone e nelle Midlands Occidentali altre 87.

La polizia sta anche indagando su un caso di omicidio a Birmingham. Stando alle prime ricostruzioni, un’auto ha investito e ucciso tre pedoni. Non è ancora chiaro se l’episodio possa essere ricollegato ai disordini di questa notte, ma secondo alcuni testimoni le tre persone uccise stavano partecipando a una ronda spontanea per proteggere il proprio vicinato da eventuali nuovi saccheggi. Sempre a Birmingham, la polizia ha isolato nella notte il principale centro commerciale della città.

Altri arresti sono stati effettuati a Wolverhampton, nelle Midlands Occidentali, portando la cifra complessiva di persone fermate nella zona a 229. Almeno cinquanta persone sono state arrestate a Liverpool e una decina a Gloucester, dove alcuni giovani hanno lanciato pietre e bottiglie contro un gruppo di agenti della polizia.

Il maggior numero di arresti per accertamenti è stato effettuato in questi giorni a Londra. Si tratta di 768 persone e 105 di queste sono accusate di violenza e danneggiamenti. La presenza di diecimila agenti in più del solito per le strade della capitale ha comunque evitato che nella scorsa notte si verificassero nuovi disordini.