I dieci edifici più brutti del mondo

Una classifica aperta a obiezioni e integrazioni, con un palazzo italiano al quinto posto

Spruce Tree Center, Saint Paul, Minnesota, USA

Quali sono gli edifici più brutti del mondo? I curatori del sito VirtualTourist hanno rivolto questa domanda ai loro utenti, chiedendo di segnalare le peggiori architetture che avevano incontrato durante i loro viaggi. Hanno poi contato i voti e pubblicato la lista dei dieci finalisti. Non sono esperti di architettura ad aver scelto i dieci edifici, e la lista non pretende certo di mettere tutti d’accordo, ma se si può dibattere sulla bruttezza del Van Gogh Museum di Amsterdam, o della sede del Whitney Museum of American Art di New York, è difficile escludere dai dieci il M2 di Tokyo. C’è anche qualcosa di italiano, al quinto posto.

1. Sheffield Hallam University; Sheffield, Gran Bretagna
Inizialmente costruito per essere la sede del Centro Nazionale di Musica Popolare, fu chiuso un anno dopo l’inaugurazione e venduto alla Sheffield Hallam University.

2. Grand Lisboa Hotel, Macau, Cina
La struttura dell’hotel, già piuttosto appariscente di per sé, diventa ancor più vistosa la sera quando la parte esterna si accende di un più di un milione di luci LED colorate.

3. M2, Tokyo, Giappone
Un progetto dell’architetto giapponese Mengo Kuma.

4. Spruce Tree Center; Saint Paul, Minnesota
Un centro commerciale statunitense verde, molto verde.

5. Palazzo di giustizia, Firenze, Italia
In viale Guidoni, nel quartiere di Novoli di Firenze, il palazzo di giustizia fu progettato negli anni ’70 dall’architetto Leonardo Ricci, e realizzato nel 2000.

6. Whitney Museum of American Art, New York City, New York
L’attuale sede del museo è il palazzo Breuer, sulla Madison Avenue; l’edificio fu progettato da Marcel Breuer ed inaugurato il 27 settembre 1966 da Jacqueline Kennedy.

7. Industriens Hus, Copenhagen, Danimarca
Il palazzo è la sede della Confindustria danese. Progettato nel 1979 dall’architetto Erik Moller, l’edificio è stato di recente ristrutturato.

8. Hong Kong Museum of Art, Kowloon, Hong Kong
Sede del museo dal 1991, l’edificio sorge in prossimità del Hong Kong Cultural Centre e del  Hong Kong Space Museum nel quartiere di Tsim Sha Tsui.

9. Van Gogh Museum, Amsterdam
L’edificio principale fu progettato da Gerrit Rietveld e aperto nel 1973. L’architetto che ha progettato l’ala espositiva è stato Kisho Kurokawa; i lavori sono stati completati nel 1999.

10. Plattenbauten
Il decimo posto non è occupato da un edificio specifico, ma da una tipologia architettonica che ha caratterizzato il paesaggio urbano di alcune città dell’Unione sovietica: impersonali e molto squadrati i Plattenbauten esistono ancora, ad esempio, in alcune zone di Berlino.