• Mondo
  • domenica 12 Giugno 2011

Gabrielle Giffords sorride

Le prime foto della deputata statunitense dopo la sparatoria di gennaio a Tucson

La mattina dello scorso 8 gennaio, negli Stati Uniti, un ragazzo di nome Jared Loughner ha aperto il fuoco durante un comizio a Tucson, in Arizona. I colpi hanno ucciso sei persone, tra cui una bambina di nove anni, e ne hanno ferite diciotto. Tra le persone rimaste ferite c’è il principale bersaglio dell’attentato, la deputata democratica Gabrielle Giffords, colpita alla testa e viva per miracolo. Un proiettile le ha passato la testa da parte a parte, attraversando l’emisfero sinistro del suo cervello. A circa un’ora dall’attentato, i giornali di tutto il mondo avevano detto che era morta: invece era stata portata in ospedale, era stata operata d’urgenza ed era viva.

Qualche mese fa abbiamo raccontato la nuova vita di Gabrielle Giffords, che oggi si muove, cammina, capisce quello che le viene detto e parla, seppure lentamente. La deputata Giffords è uscita dall’ospedale: la aspettano molti altri mesi di riabilitazione, a casa. Il suo staff ha diffuso oggi queste due foto, le prime della deputata dopo la sparatoria di Tucson. La persona che sorride accanto a lei nella seconda foto è sua madre, Gloria.