D’Alema e l’allegra mescolanza di Casini e Vendola

Intervistato da Massimo Giannini su Repubblica, Massimo D’Alema dice di vedere così la questione delle alleanze politiche nel centrosinistra alla luce dei risultati delle elezioni amministrative.

Ma il centrosinistra è adatto, per governare l’Italia? Il voto non dimostra uno spostamento dell’asse politico verso la sinistra più radicale?
«È vero l’opposto. Le candidature di Pisapia e De Magistris hanno portato a stemperare le posizioni più estreme. In questa campagna elettorale abbiamo registrato un comune sentire e una comune assunzione di responsabilità. Trovo straordinario che a Macerata il candidato di Sel sia venuto a sostenere il candidato dell’Udc. Come trovo interessante che la maggior parte dei candidati del Terzo Polo abbiano votato Pisapia a Milano. Mentre i politologi dicono che non si possono mescolare Vendola e Casini, gli elettori dimostrano che li vogliono mescolare allegramente»

Mostra commenti ( )