• Tecnologia
  • Questo articolo ha più di undici anni

Come invecchi davanti all’iPhone

Con Everyday scatti ogni giorno una foto del tuo viso e alla lunga un video racconta come sei cambiato negli anni

L’11 gennaio del 2000, il fotografo Noah Kalina decise di scattare ogni giorno una foto del proprio volto, diventando famoso qualche anno dopo in Rete grazie a un video che proponeva la trasformazione e l’invecchiamento del suo viso nel corso di quasi 2600 giorni. L’iniziativa di Kalina ha portato a diverse imitazioni, famosa quella ideata dagli autori dei Simpson, e alla nascita di un genere per raccontare il trascorrere del tempo da una prospettiva molto personale.

Partendo dall’idea di Kalina, e ottenendo anche la sua collaborazione, lo sviluppatore William Wilkinson ha creato l’applicazione “Everyday” e l’ha messa in vendita sull’AppStore lo scorso marzo ottenendo in pochi mesi un notevole successo, come spiegano sul Wall Street Journal. L’applicazione consente di scattare una fotografia del proprio viso ogni giorno e di trasformare la serie di scatti realizzati nel corso del tempo in un video, ricalcando il modello utilizzato da Noah Kalina.

Dopo aver scattato una fotografia, l’applicazione ti chiede di allineare una griglia indicando dove si trovano nella foto il naso, gli occhi e la bocca. Questa procedura consente al sistema di allineare tutti gli scatti e di rendere quindi più evidenti i cambiamenti del viso nel corso del tempo. L’applicazione può essere utilizzata per tenere traccia del tempo che avanza, per fotografare la crescita dei propri figli oppure in modi più creativi come documentare come ti sta crescendo la barba o il cambiamento di acconciatura dei capelli.

L’applicazione ti consente di inserire un promemoria che a scadenze regolari (giornaliere, settimanali) ti ricorda di scattare una foto del tuo volto. Le immagini possono essere anche condivise sui social network come Facebook e Twitter.

Il video con la sequenza delle fotografie può essere realizzato in qualsiasi momento e non comporta la perdita dei tuoi scatti. Per avere risultati soddisfacenti bisogna avere pazienza e avere la costanza di farsi una fotografia almeno una volta al giorno per un paio di mesi.

A partire da agosto alla versione per iPhone se ne dovrebbe affiancare un’altra per gli iPad 2, l’ultima versione del tablet Apple dotata di fotocamera. Non sono, invece, ancora previste versioni di “Everyday” per Android, il sistema operativo per smartphone di Google, perché l’applicazione va adattata a ogni singolo dispositivo. L’attuale versione per iPhone per vedersi invecchiare costa 1,59 euro.