• Mondo
  • lunedì 16 Maggio 2011

La piena in Louisiana

L'apertura delle chiuse per ridurre la pressione del Mississippi sta causando l'inondazione di ampie aree rurali e di piccole città

Nell’area di Morganza, in Louisiana, gli United States Army Corps of Engineers (USACE), la sezione dell’esercito statunitense specializzata in ingegneria, hanno deciso di aprire altre due chiuse per ridurre il carico d’acqua del fiume Mississippi. L’operazione sta portando all’inondazione di un’ampia area pianeggiante e di diversi piccoli centri abitati, ma in compenso dovrebbe consentire di contenere i danni causati dalla piena del fiume nella zona di Baton Rouge, la capitale della Louisiana, e di New Orleans.

La Morganza Spillway, il complesso di chiuse per regolare il flusso del Mississippi, si trova a circa 60 chilometri a nord di Baton Rouge ed era dal 1973 che non veniva utilizzata per questo genere di operazioni. Il complesso conta 125 chiuse e fino a ora ne sono state aperte solamente quattro, scelta che ha consentito di deviare parte del flusso dell’acqua con una media di 1.100 metri cubi d’acqua al secondo.

Aprire le chiuse per ridurre la pressione del grande fiume significa comunque allagare le campagne e alcune piccole città rurali. Gli abitanti della zona in queste ore hanno poche scelte: abbandonare la loro abitazione prima che le acque si alzino fino a renderle inagibili o lottare contro l’inondazione, preparando barriere con sacchi di sabbia e piccoli terrapieni.

Stephensville potrebbe essere seriamente colpita dalle inondazioni: la città si trova a pochi chilometri da Morgan City, sulle rive del lago Palourd e le autorità temono che l’acqua che arriva dalle chiuse possa far innalzare il livello del lago, inondando Stephensville. Gli abitanti della zona sono stati messi in allerta e avvisati di prepararsi al peggio. In molti hanno deciso di abbandonare la zona dopo aver messo sacchi di sabbia e altre protezioni intorno alle loro case.

L’area è abitata complessivamente da 25mila persone e a causa dell’apertura delle chiuse della Morganza Spillway, il livello dell’acqua potrebbe raggiungere i nove metri di altezza. Alcune amministrazioni locali hanno emesso ordinanze per invitare la popolazione ad abbandonare le città che saranno allagate. La speranza è che l’apertura delle chiuse e la rottura di alcuni argini nelle aree rurali riduca l’afflusso d’acqua, così da evitare gravi inondazioni nelle principali città della Louisiana lungo il corso del Mississippi. Secondo gli esperti, terminata la piena, saranno necessarie settimane prima che le acque si ritirino.

Che cosa sta succedendo al Mississippi
– La stazione nel fiume
– Memphis resiste alla piena
– Le inondazioni negli Stati Uniti