• Mondo
  • domenica 6 marzo 2011

L’Irlanda annuncia un governo di coalizione

Fine Gael e Laburisti hanno trovato l'accordo per un governo di coalizione

Il nuovo governo dovrà cercare di risollevare il paese dalla pesante crisi economica degli ultimi anni

I leader dei due partiti irlandesi usciti vincitori dalle elezioni dello scorso 25 febbraio hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per formare una coalizione di governo. Il primo ministro sarà Enda Kenny, del partito di centrodestra Fine Gael, che ha ottenuto una storica vittoria sul Fianna Fáil dell’ex premier Brian Cowen.

Dopo le recenti elezioni, il Fine Gael occupa 76 seggi sui 166 del Dáil Éireann, la camera bassa del parlamento irlandese: per la prima volta nella sua storia è il partito con il maggior numero di deputati, ruolo che il Fianna Fáil deteneva dal 1932. I soli venti seggi ottenuti dall’ex partito di governo sono stati superati anche dai Laburisti, di centro-sinistra, che ha guadagnato 37 seggi ed è l’altra forza politica che ha annunciato di aver raggiunto un accordo per governare.

Nel 2008 l’Irlanda è stata colpita da una profonda crisi economica che ha travolto il settore bancario e immobiliare, e il governo di Brian Cowen è stato duramente criticato per il modo con cui ha fronteggiato la crisi. Sia il Labour che il Fine Gael hanno promesso durante la campagna elettorale che cercheranno di rinegoziare il prestito da 85 miliardi di euro concesso all’Irlanda dall’Unione Europea e dal Fondo Monetario Internazionale. I due partiti avrebbero raggiunto un accordo di massima anche sui modi per ridurre il deficit e sui tagli della spesa pubblica.

Mostra commenti ( )