• Mondo
  • domenica 20 febbraio 2011

Riprendono gli scontri in Iran

Proteste e scontri tra polizia e manifestanti a Teheran, Shiraz e Isfahan

Secondo alcune testimonianze le proteste sarebbero molto più grandi di quella della settimana scorsa

Da qualche ora sono tornate a circolare notizie di nuove proteste e scontri in Iran tra manifestanti e forze di sicurezza. Al Jazeera scrive che nuove manifestazioni si sarebbero tenute a Teheran, Shiraz e Isfahan e che la polizia iraniana sarebbe intervenuta per disperdere la folla sparando gas lacrimogeni e picchiando i manifestanti con manganelli e catene.

Secondo alcuni testimoni le proteste sarebbero molto più grandi di quelle che la settimana scorsa hanno portato alla morte di due persone. In questo video, diffuso dal Guardian, si vedono decine di poliziotti a bordo di motociclette che si dirigono verso i punti della capitale dove si sono radunati i manifestanti. La Reuters scrive che durante gli scontri di Teheran sarebbe stata arrestata anche la figlia dell’ex presidente iraniano Ali Akbar Hashemi Rafsanjani.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.