• Sport
  • giovedì 9 Dicembre 2010

Le partite di ieri in Champions League

Si chiude la prima fase della Coppa, venerdì 17 il sorteggio degli ottavi di finale

Con le partite di ieri si chiude ufficialmente la prima fase della Champions League: le prime due classificate per ogni girone vanno agli ottavi di finale, le terze classificate vengono retrocesse in Europa League mentre le quarte classificate tornano semplicemente a casa. Si qualificano al primo posto Bayern Monaco, Chelsea, Real Madrid e Shakhtar Donetsk. Si qualificano al secondo posto Roma, Olympique Marsiglia, Milan e Arsenal. Il sorteggio degli ottavi di finale si terrà il 17 dicembre a Nyon, in Svizzera.

Gruppo E
Il Bayern Monaco schiaccia il Basilea nonostante fosse già certo del primo posto e nonostante gli svizzeri fossero arrivati in Germania determinati a tentare l’impresa. Determinante il risveglio di Ribery, autore di una doppietta. La Roma gioca bene in Romania contro il Cluj, va in vantaggio con un gol molto bello di Borriello, merita di raddoppiare, subisce un netto fallo non sanzionato in area di rigore. Poi subisce l’ormai consueto calo di concentrazione e prende il gol del pareggio a tempo quasi scaduto. L’autore del gol è l’ivoriano Traoré, giocatore particolare: alto due metri ma più bravo con i piedi che con la testa, nella gara di andata giocò molto bene. Ieri si è mangiato qualche gol, i suoi tifosi lo hanno fischiato e lui – una volta segnato il pareggio – gli ha rivolto per sette volte il gesto dell’ombrello. E quelli hanno continuato a fischiarlo.

Gruppo F
Continua la crisi del Chelsea, che perde in trasferta a Marsiglia: la partita non contava niente per entrambe le squadre, già certe della qualificazione, ma i francesi hanno meritato la vittoria. Sarebbe una noia mortale anche la partita tra Zilina e Spartak Mosca, se non fosse che i tifosi russi costringono due volte l’arbitro a sospendere la partita lanciando dei petardi in campo. Gli slovacchi vanno in vantaggio ma lo Spartak Mosca pareggia e rimonta senza grandi difficoltà, e alla fine vince due a uno. Lo Zilina le ha perse tutte.

1 2 Pagina successiva »