Google sperimenta le anteprime nelle pagine dei risultati

La nuova funzionalità offre un'anteprima a comparsa delle pagine trovate dal motore di ricerca

La funzione è ancora in fase di sperimentazione e potrebbe essere un'evoluzione dell'attuale sistema di anteprime poco pratico

Dopo aver introdotto Google Instant lo scorso 8 settembre, il nuovo sistema che aggiorna automaticamente la pagina dei risultati man mano che si inseriscono le chiavi di ricerca, gli sviluppatori di Google si sono messi al lavoro per sperimentare una nuova funzionalità che offre le anteprime dei siti web direttamente all’interno del motore di ricerca. Il nuovo sistema non è stato ancora presentato ufficialmente, ma numerosi utenti hanno segnalato di averlo già sperimentato nel corso degli ultimi giorni. Google in genere prova le nuove funzionalità su un numero ristretto di utenti per testarle prima di estendere il servizio a tutti.

Patrick Altoft, un esperto di SEO (Search Engine Optimization) britannico, ha notato la nuova funzionalità e l’ha segnalata sul proprio blog pubblicando alcune schermate della nuova pagina dei risultati. In pratica, quando fai scorrere il cursore del mouse su uno dei link forniti da Google in risposta a una tua ricerca, intorno al link compare una cornice azzurra, mentre sulla destra dello schermo appare un’anteprima della pagina web relativa al collegamento offerto dal motore di ricerca.

In realtà una funzione simile su Google esiste già e può essere selezionata dalla colonna sinistra della pagina dei risultati. Cliccando su “Anteprime“, il motore di ricerca inserisce accanto ai link alcune piccole immagini delle pagine web comprese nei risultati di ricerca. Le anteprime sono però molto piccole e non consentono di comprendere con una veloce occhiata i loro contenuti. Il nuovo sistema in fase di sperimentazione è invece a comparsa, dunque occupa meno spazio nella pagina, e offre anteprime molto grandi e più pratiche da usare.

Non è ancora dato sapere quando la nuova funzionalità sarà offerta a tutti gli utenti. Se supererà le ultime fasi di test, il nuovo sistema sarà probabilmente messo a disposizione in forma opzionale, forse in sostituzione dell’attuale sistema di anteprime poco efficace.