Christian Rocca contro i tre “impresentabili” della festa di Internazionale

Il giornalista del Sole 24 Ore risponde sul suo blog alla guida del Post

Dopo aver letto le segnalazioni del Post su quello che avviene alla Festa di Internazionale a Ferrara in questi giorni, Christian Rocca – giornalista del Sole 24 Ore e blogger di lunga data, oltre che “amico” del Post come lui stesso rivendica – ha scritto un attacco contro alcuni collaboratori di Internazionale chiaramente argomentato.

Quelli di Internazionale sono amici del mio amico Luca Sofri. Non ho mai capito per quale motivo, ma anche per questo il mio pregiudizio per l’aggregatore di articoli stranieri di Giovanni De Mauro è sempre stato positivo. Ogni volta però che mi capita di averci a che fare, non ci posso mai credere (e ogni volta, incredulo, scrivo sempre lo stesso post). Tra le cose fatte bene del giornalismo italiano (e sono poche), Internazionale è il male assoluto. Non è il Fatto, non è Repubblica, non è Micromega (con l’ultima scemenza della manifestazione contro il regime “Berlusconi-Marchionne”). E’ molto peggio. Leggete sul Post della loro festa a Ferrara. A parte che c’è mezzo Fatto, mezza Repubblica, mezza Unità e tutto Alexander Stille, mi chiedo se gente come David Remnick o Dana Priest o Luca Sofri sappiano dove stanno andando.

(continua a leggere sul blog di Christian Rocca)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.