• Mondo
  • mercoledì 21 Luglio 2010

La perdita di petrolio in Cina

Dopo l'esplosione di due oleodotti di cinque giorni fa, la macchia nel Mar Giallo è diventata una minaccia

Non si sa quanto petrolio sia fuoriuscito, ma si tratta della più grave perdita nella recente storia cinese

Cinque giorni fa due condotti di petrolio sono esplosi nel porto di Dalian, una città sulla costa del Mar Giallo nel nord-est della Cina. Più di 2500 persone tra vigili del fuoco e volontari hanno lavorato per spegnere l’enorme incendio che l’esplosione aveva creato, riuscendo a estinguerlo solo dopo 15 ore. Il peggio sembrava passato, ma ora la quantità di petrolio che dai due condotti fuoriesce in mare si sta facendo sempre più ingente.

Msnbc scrive che oggi la macchia di petrolio ha raddoppiato le sue dimensioni — 165 miglia quadrate — raggiungendo le spiagge vicine, che sono state immediatamente chiuse. Ora sono in corso le operazioni di pulizia durante le quali ha perso la vita un vigile del fuoco, affogato tra il petrolio dopo che un’onda lo ha spinto in mare mentre stava lavorando su una barca.

«La perdita di petrolio è una seria minaccia sia per gli animali marini sia per la qualità dell’acqua» ha detto Huang Yong della China Maritime Safety Administration di Dalian.

L’esplosione è avvenuta alle condutture della China National Petroleum Corp., la più grande società produttrice di carburante cinese, e le cause non sono ancora chiare. Le autorità hanno detto di non sapere con esattezza quanto sia il petrolio disperso nel Mar Giallo, ma è già certo che si tratti della perdita più grave nella storia recente cinese.

Il vicesindaco di Dalian, Dai Yulin, ha dichiarato che 40 barche specializzate nella raccolta di petrolio arriveranno sul luogo insieme a centinaia di barche da pesca. «La nostra priorità è raccogliere il petrolio disperso entro cinque giorni per ridurre la possibilità che le acque internazionali vengano contaminate.»

Il presidente Hu Jintao e il premier Wen Jiabao stanno seguendo lo sviluppo della situazione, mentre il vicepresidente è volato a Dalian per sovrintendere i lavori.

https://www.youtube.com/watch?v=WQQ02laeIvs