• Sport
  • mercoledì 16 Giugno 2010

In Somalia è illegale guardare i mondiali

Due persone uccise e trentacinque arrestate: guardavano le partite, e questo è considerato "anti islamico"

In Somalia due persone sono state giustiziate da un gruppo islamista perché sorprese a guardare le partite dei mondiali. Altre trentacinque sono state arrestate per la stessa ragione, racconta Al Jazeera. Diversi testimoni raccontano che alcuni uomini incappucciati hanno fatto dei veri e propri raid tra domenica e lunedì, in un quartiere a trenta chilometri da Mogadiscio, per assicurarsi che gli abitanti stessero rispettando il divieto da loro imposto all vigilia dell’inizio della manifestazione.

“Hanno bussato alla porta a mezzanotte, i miei figli e alcuni altri vicini stavano guardando la partita”, ha raccontato Ismail Sidow. Nelle aree controllate dagli islamisti, alcuni residenti stanno guardando le partite di nascosto, usando i satelliti per carpire i segnali delle televisioni straniere.

Il divieto si deve a una legge introdotta dalle corti islamiche nel 2006, quando avevano preso il controllo del paese. La legge vieta agli abitanti della Somalia qualsiasi forma di divertimento e intrattenimento, perché considerata anti-islamica dalla Shar’ia.