• Mondo
  • martedì 15 Giugno 2010

Navi iraniane di aiuti in partenza verso Gaza

Salperà questa settimana la prima di due navi cariche di aiuti umanitari diretta verso la Striscia di Gaza

Il nuovo tentativo di rompere l'embargo israeliano potrebbe accrescere ancor di più le tensioni nella regione

Navi iraniane cariche di aiuti umanitari sono pronte a partire verso Gaza, con l’intento di violare l’embargo imposto alla Striscia dal governo israeliano. Al Jazeera riprende l’agenzia di stampa Mehr, vicina al governo iraniano, che ha comunicato che questa settimana la prima delle navi di aiuti salperà dal porto di Khorramshahr.

“La nave passerà attraverso le acque territoriali di Oman, Yemen ed Egitto prima di raggiungere Gaza. Le navi contengono solo aiuti umanitari, e non ci sono attivisti per la pace a bordo”, ha comunicato l’agenzia.

Una seconda nave partirà poi da Istanbul, in Turchia.

È evidente come questa mossa possa accrescere le tensioni nella regione, dopo l’attacco israeliano dello scorso 31 maggio alla Mavi Marmara, una delle navi d’aiuti della Freedom Flotilla, salpata dalla Turchia, in cui vennero uccise nove persone. Nel gennaio 2009 Israele bloccò a 90 chilometri da Gaza una nave iraniana che stava cercando di forzare il blocco, e la obbligò a tornare indietro.