• Internet
  • Questo articolo ha più di dodici anni

Sunday Post

I consueti consigli della domenica su quello che vi siete forse persi questa settimana

Quindici giorni al lancio ufficiale della stagione estiva, salvo imprevisti, e l’immagine della spiaggia della settimana scorsa comincia a essere più familiare per molti. Ma anche sotto l’ombrellone (c’è un modo di dire sotto l’ombrellone, senza usare davvero l’espressione “sotto l’ombrellone”?), avrete pure iPad, iPhone e tutti quegli aggeggi che usate voi di internet, no?
Insomma, vale anche se invece avete mandato la famiglia al mare fingendo di dover lavorare, ecco qua anche oggi il meglio che il Post ha prodotto questa settimana e che magari non siete stati attenti attenti attenti.

Gli articoli più letti della settimana, l’Olimpo della hit-parade, come diceva Lelio Luttazzi.

In Guatemala si è aperto un buco
Ancora adesso, a guardarlo, è difficile credere sia vero. Paolo Attivissimo, scopritore di bufale, è dovuto intervenire per dire ai suoi lettori sospettosi che non è una bufala. Al Post lo abbiamo visto e segnalato per tempo e poi ne abbiamo parlato ancora
La sceneggiatura inedita di Undercovers
Lo scoop del Post ha fatto il giro del mondo, e ancora viene linkato assai, anche adesso che abbiamo risposto alla richiesta di Warner Bros di rimuovere deal sito la copia originale
C’è un caso Mihajlovic?
Il calcio appassiona, ora alla vigilia dei mondiali: ma il calcio che appassiona il Post è quello con le storie dentro, anche quando sono brutte storie

Poi questa settimana facciamo una deroga, e aggiungiamo una quarta cosa che è stata molto apprezzata, perché ha ricevuto molte visite in soli due giorni essendo stata mostrata molto poco, eppure era evidentemente divertente:
– Le 25 canzoni più appiccicose del mondo (per un canadese)

I nostri articoli preferiti di questa settimana invece sono questi:

– L’editoriale indignato, genere a cui di solito cerchiamo di sottrarci: La fine della scuola e dell’Italia
– Il recupero del bellissimo racconto di Claudio Cerasa sui raccattapalle del tennis, La solitudine del raccatapalle
– La terribile e incredibile storia della banda di ultras fascisti tuttora attiva a Lucca, Il branco che insanguina Lucca
– Il racconto di Filippomaria Pontani del giorno dopo l’assalto israeliano alla Mavi Marmara, Gerusalemme, capitale di un paese incattivito

Tra i blog, i post più popolari sono stati questi:

– Massimo Cirri, La volta che ho pensato di diventare matto
– Francesco Maggio, La bolla berlusconiana e gli scansafatiche
– Enrico Maria Riva, Koelleler, il tennista teppista

Buona domenica (e tua sorella parla parla): noi siam qua.