Cielo grigio su

Le emissioni di CO2 dell'Eyjafjallajokull a confronto con quelle del traffico aereo europeo

Le compagnie aeree perdono più di 200 milioni di dollari al giorno

Chi inquina di più? Un vulcano in piena attività o il traffico aereo? Informationisbeautiful ha confrontato le emissioni giornaliere di CO2 del vulcano Eyjafjallajökull con quelle degli aerei in volo sulle tratte europee. Secondo i suoi calcoli, con un solo giorno di voli cancellati si sarebbero risparmiate 206.465 tonnellate di anidride carbonica.

Good magazine invece si concentra sulla visualizzazione dei soldi persi dalle compagnie aeree. Secondo i dati dell’International Air Transport Association, sarebbero più di 200 milioni di dollari al giorno.

E il Guardian si consola guardando il cielo libero sopra l’Inghilterra (e tutto il nord Europa) su Flightradar24.

Ma anche se sufficiente per bloccare il traffico aereo in Europa, a quanto pare la portata delle emissioni non basterà a rallentare il global warming – come alcuni scienziati speravano. Secondo la Technology Review dell’MIT, per avere un impatto significativo sulla riduzione dei gas serra il vulcano dovrebbe eruttare con maggiore violenza, o in alternativa, innescare una forte eruzione a catena di altri vulcani vicini.

Qui le immagini dell’eruzione, qui invece la diretta sulla sua evoluzione. E qui l’Operetta morale in cui nel 1824 Leopardi affidava proprio a un islandese atterrito dalle eruzioni di un vulcano il confronto con una Natura spietata.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.