Cartoline: via Nazionale

Cordoli, now! Che ci crediate o no, la foto è stata scattata alle 12,56. A prescindere dal fatto che il carico&scarico ha dichiarato guerra alla Repubblica Italiana, la storia delle corsie preferenziali è di quelle emblematiche. Prima non c’era niente (e per la cronaca a via Nazionale c’è sempre stata solo una flebile striscia); poi i cordoli, che qualcosa facevano; poi le scavalcabilissime “borchie”, perché i cordoli erano pericolosi (?!?), sprattutto per le moto. Già, perché mettevano in discussione l’inalienabile diritto di passare a casaccio da una corsia all’altra (e che corsia: la preferenziale!), quando anzi potevano aiutare, per mettere fine al fenomeno. La città alla rovescia.