Zerocalcare, i licei romani e le notizie false

Zerocalcare, i licei romani e le notizie false

Il fumettista Zerocalcare ha risposto con una serie di tavole a chi gli ha chiesto di commentare le vicende intorno alla occupazione del liceo Virgilio di Roma, e soprattutto il modo sensazionalistico – e poco accurato – con cui sono state raccontate dai giornali locali e nazionali.
Ci vuole un po’ di senso della misura, dice lui.

Dice "puoi dire che ne pensi di tutto il macello di questi giorni intorno ai licei romani?" Questo.

Posted by (Z)ZeroCalcare on Freitag, 24. November 2017

Uma Thurman ha augurato una lunga agonia a Harvey Weinstein, su Instagram

Uma Thurman ha augurato una lunga agonia a Harvey Weinstein, su Instagram

L’attrice Uma Thurman ha pubblicato un post su Instagram per commentare le recenti accuse di molestie e violenze sessuali di cui è accusato Harvey Weinstein, che ha prodotto anche Pulp Fiction e Kill Bill, i film che l’hanno resa famosa. Il post è una risposta a un video dello scorso ottobre, quando Thurman aveva detto di non voler parlare di Weinstein perché era troppo arrabbiata. Dal post sembra che anche lei abbia subito qualche tipo di molestia, avendo usato l’hashtag #metoo, quello usato dalle donne americane per condividere la loro storia di violenze e abusi sui social network (l’equivalente italiano è #quellavoltache). Thurman ha detto di essere contenta che le notizie su Weinstein stiano venendo fuori lentamente e gli ha augurato una lunga agonia.

«Oggi sono grata di essere viva, per tutti quelli che amo e per tutti quelli che hanno il coraggio di farsi avanti per gli altri. Di recente ho detto di essere arrabbiata e ne ho qualche ragione, #metoo, nel caso non l’abbiate già capito dalla mia faccia. Sento che è importante prendersi del tempo, essere onesti, essere precisi, così… Buon Ringraziamento a tutti! (Tranne a te Harvey, e tutti i tuoi complici malvagi – Sono contenta che stia andando per le lunghe, non meriti un colpo di grazia). Restate connessi
Uma Thurman»

L’intervista di ottobre

Queste balene artiche portano i trattamenti esfolianti a un nuovo livello

Queste balene artiche portano i trattamenti esfolianti a un nuovo livello

La biologa marina Sarah Fortune (University of British Columbia, Canada) ha osservato alcune balene artiche mentre si stavano strofinando contro le rocce lungo la costa dell’isola di Baffin, la più grande dell’Arcipelago artico canadese. Incuriosita dalla presenza di questi animali in acque poco profonde e fredde, Fortune ha realizzato alcune riprese utilizzando un drone per capire meglio che cosa stesse succedendo.

L’analisi delle immagini e di alcuni campioni raccolti in mare ha permesso di scoprire che le balene artiche strusciano ripetutamente dorso, muso, testa e altre parti del corpo contro gli scogli per rimuovere la pelle vecchia e le concrezioni che si accumulano durante le loro lunghe immersioni. Un comportamento di questo tipo non era stato mai osservato nelle balene artiche, ma era stato comunque rilevato in altre specie di cetacei. Nel loro studio pubblicato su PLOS ONE, Fortune e colleghi ipotizzano che il sistema serva alle balene artiche per eliminare la pelle morta e danneggiata, riducendo anche la presenza di parassiti che potrebbero compromettere la loro salute.

Nuovo Flash