Il trailer del film prequel dei “Soprano”

Il trailer del film prequel dei "Soprano"

È stato diffuso il trailer di The Many Saints of Newark, il film prequel dei Soprano, la celebre serie tv sulla mafia del New Jersey e di New York, che negli ultimi anni è stata “riscoperta” da molte persone che erano troppo giovani per guardarla quando uscì, tra il 1999 e il 2007. The Many Saints of Newark è ambientato tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta, cioè quando Tony Soprano, il protagonista della serie, era adolescente; era anche un periodo di scontri tra la comunità italoamericana e quella afroamericana di Newark, nel New Jersey.

Il film è scritto e prodotto da David Chase, già autore dei Soprano. Nel cast ci sono Ray Liotta (l’attore protagonista di Quei bravi ragazzi di Martin Scorsese) e, nei panni del giovane Tony Soprano, Michael Gandolfini, cioè il figlio di James Gandolfini, interprete del personaggio nella serie, morto nel 2013.

La standing ovation a Wimbledon per Sarah Gilbert, che ha lavorato allo sviluppo di AstraZeneca

La standing ovation a Wimbledon per Sarah Gilbert, che ha lavorato allo sviluppo di AstraZeneca

Lunedì, nella giornata inaugurale del torneo di tennis di Wimbledon, c’è stata una standing ovation del pubblico per Sarah Gilbert, l’immunologa britannica che ha guidato le ricerche che hanno portato alla realizzazione del vaccino contro il coronavirus sviluppato dalla società biofarmaceutica AstraZeneca in collaborazione con l’Università di Oxford. La standing ovation è avvenuta prima dell’inizio della partita tra il serbo Novak Djokovic e il britannico Jack Draper (vinta dal primo).

L’erroraccio del portiere spagnolo Unai Simon contro la Croazia

L'erroraccio del portiere spagnolo Unai Simon contro la Croazia

Al ventesimo del primo tempo di Croazia-Spagna, atteso ottavo di finale degli Europei di calcio, il portiere spagnolo Unai Simon ha sbagliato clamorosamente uno stop su un retropassaggio da centrocampo, lasciando scorrere il pallone in porta e mandando così in vantaggio la Croazia, che fin lì non aveva avuto occasioni per segnare.

Quello di Unai Simon è l’ultimo di una serie di errori che hanno visto protagonisti i portieri in questi Europei. Il primo era stato quello del finlandese Lukáš Hrádecký in Finlandia-Belgio, l’ultimo quello di Martin Dúbravka in Slovacchia-Spagna. Quello di Unai Simon è inoltre il nono autogol di Euro 2020, che è anche il numero più alto di autogol in una singola fase finale del torneo.

– Leggi anche: Le partite di lunedì agli Europei

Nuovo Flash