Le sirene per l’acqua alta di Venezia suonano così

(Marco Bertorello / AFP)
(Marco Bertorello / AFP)

Tutto l’anno a Venezia è in funzione un sistema di segnali acustici di allerta per l’acqua alta. Questo sistema, che copre tutta la città tramite diffusori digitali installati nelle celle campanarie dei campanili, è stato rinnovato negli ultimi anni in modo da fornire più informazioni alla popolazione. Il segnale inizia sempre con il suono di una sirena che richiama l’attenzione, seguito da un altro suono “in scala” che indica il livello della marea atteso. Vengono segnalati quattro diversi livelli: fino a 110 centimetri c’è un suono prolungato sulla stessa nota, per i 120 ci sono due suoni in scala crescente, per i 130 ce ne sono tre, sempre in scala crescente, mentre per le maree eccezionali che superano i 140 centimetri ne vengono eseguiti quattro. Quest’ultimo livello è stato utilizzato a ripetizione negli ultimi giorni di acqua alta, creando un’atmosfera quasi distopica agli occhi dei turisti, per la preoccupazione dei residenti.