Il record del mondo dell’Italia nel ciclismo su pista

Il record del mondo dell'Italia nel ciclismo su pista

Simone Consonni, Filippo Ganna, Francesco Lamon e Jonathan Milan hanno stabilito il nuovo record del mondo nell’inseguimento a squadre del ciclismo su pista, grazie al quale si sono qualificati per la finale di mercoledì (ore 11:06). La squadra italiana ha battuto in un testa a testa la Nuova Zelanda con un tempo record di 3:42.307, rimontando mezzo secondo di vantaggio nell’ultima frazione di gara “tirata” da Filippo Ganna, campione del mondo in carica della cronometro su strada.

Karsten Warholm ha battuto il suo stesso record del mondo nei 400 ostacoli

Karsten Warholm ha battuto il suo stesso record del mondo nei 400 ostacoli

Il norvegese Karsten Warholm ha vinto come previsto la finale dei 400 metri ostacoli e ha stabilito anche un nuovo record del mondo, battendo quello che aveva fatto registrare appena un mese fa. Warholm ha vinto la finale olimpica con un tempo di 45,94. È il primo atleta ad essere sceso sotto i 46 secondi nei 400 ostacoli. Lo scorso 2 luglio ai Bislett Games di Oslo — una delle tappe della Diamond League — aveva vinto con 46,70 superando di otto centesimi un record che durava da 29 anni. Se non fosse stato per Warholm, a Tokyo il record lo avrebbe battuto anche il secondo classificato, Rai Benjamin, argento con 46,17.

La vittoria di Jacobs in sette lingue diverse

La vittoria di Jacobs in sette lingue diverse

I dieci secondi più attesi di ogni Olimpiade quest’anno sono stati vinti per la prima volta da un italiano, Marcell Jacobs. In soli tre mesi Jacobs è passato da correre i 100 metri per la prima volta sotto i dieci secondi a vincere l’oro olimpico appartenuto in passato ad atleti che hanno fatto la storia dello sport, come Jesse Owens, Carl Lewis e Usain Bolt. Anche se Jacobs è rimasto tutto sommato calmo dopo la gara, la portata della sua vittoria si è capita bene dal tono dei telecronisti stranieri che l’hanno raccontata in diretta.

Qui sotto invece la telecronaca di Franco Bragagna per la Rai e un video registrato in diretta allo Stadio Nazionale di Tokyo dal giornalista del Sole 24 Ore Marco Bellinazzo.

Nuovo Flash