Le pubblicità di Netflix per il Pride di Milano

Le pubblicità di Netflix per il Pride di Milano

Netflix, la più grande piattaforma di film e serie in streaming al mondo, ha installato dei cartelloni pubblicitari che celebrano il Pride nella stazione della metropolitana di Porta Venezia, a Milano. I cartelloni mostrano alcune coppie gay delle serie di Netflix – come Piper e Alex di Orange is the New Black, e Lito e Hernando e Nomi e Amanita di Sense8 – accompagnate dalla scritta “non esistono”. È un evidente riferimento alle parole del ministro alla Famiglia Lorenzo Fontana, che qualche settimana fa aveva detto che le famiglie gay «non esistono». Il Pride di Milano si terrà il 30 giugno.

Messico 💚 Corea del Sud

Messico 💚 Corea del Sud

Dopo la clamorosa eliminazione della Germania dai Mondiali di calcio in Russia, i tifosi del Messico hanno festeggiato in vari modi la Corea del Sud, che battendo a sorpresa i tedeschi per 2 a 0 ha consentito alla nazionale messicana di concludere il girone F al secondo posto dietro alla Svezia e passare agli ottavi (al posto della Germania, appunto). A Città del Messico, i tifosi hanno acclamato il console generale sudcoreano Byoung-Jin Han. Scene di festeggiamenti condivisi, e di tifosi messicani che hanno celebrato quelli sudcoreani, sono state riprese in molte città e pubblicate sui social network.

C’è una bellissima duna blu su Marte, solo che non è così blu 🤷‍♂️

C'è una bellissima duna blu su Marte, solo che non è così blu 🤷‍♂️

In una nuova fotografia, realizzata dalla sonda Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) della NASA, una duna sulla superficie di Marte appare di un bellissimo blu elettrico, un colore sorprendente per un pianeta che di solito chiamiamo “rosso”. La duna si trova all’interno del cratere Lyot, che ha un diametro di circa 240 chilometri ed è a nord dell’equatore marziano. L’insolito blu ha attirato l’attenzione di numerosi curiosi e sta circolando molto online, ma è frutto di un’illusione: in realtà non è così blu. Come avviene spesso con le fotografie di Spazio, i colori nell’immagine sono stati intensificati per rendere più evidenti le differenze tra le varie porzioni di territorio, importanti per le analisi dei ricercatori. In realtà il complesso di dune è più che altro grigio, ma aumentando molto il contrasto dell’immagine vira verso il blu.

(NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizon)

MRO è in sostanza un satellite in orbita intorno a Marte dal marzo del 2006. Le sue fotocamere e i suoi sensori ci hanno permesso di capire molte cose del pianeta: trovare tracce dei punti in cui si ipotizza fluisse un tempo acqua liquida alla conformazione del suolo. MRO è anche molto importante per trasmettere i dati inviati dai robot automatici (rover) Opportunity e Curiosity al suolo e rimbalzarli verso la Terra, grazie alle antenne più potenti della sonda.

Nuovo Flash