La grandiosa mappa della Luna, disegnata nel Seicento

La grandiosa mappa della Luna, disegnata nel Seicento

L’astronomo polacco Johannes Hevelius (1611 – 1687) è considerato il fondatore della topografia lunare (selenografia), lo studio della conformazione della Luna e della sua rappresentazione sulle mappe. Questa è la mappa che realizzò intorno al 1645, la prima a mostrare con precisione e criteri scientifici la conformazione della superficie lunare. Hevelius lavorò per anni all’osservazione della Luna, modificando le lenti e costruendosi i telescopi, creò un sistema per catalogare i crateri (poi superato) e fu tra i primi a rappresentare il nostro satellite mostrando in un’unica mappa tutta la superficie visibile dalla Terra, che è maggiore rispetto a quella di un solo emisfero grazie al fenomeno della librazione. Hevelius scrisse Selenographia sive Lunae Descriptio, Danzica 1647: un volume contenente diverse rappresentazioni della Luna, considerata tra le più importanti opere scientifiche del XVII secolo.

luna-mappa

Il video di Obama che canta una canzone di Ray Charles

Il video di Obama che canta una canzone di Ray Charles

Mercoledì 24 febbraio si è tenuto alla Casa Bianca un concerto per celebrare il cantante statunitense Ray Charles. Prima dell’evento Obama ha ricordato che quello sarebbe stato l’ultimo concerto alla Casa Bianca del suo mandato e scherzando ha assicurato al pubblico che non avrebbe cantato. Durante il concerto però ha preso il microfono e per pochi secondi ha interagito con il pubblico all’inizio di una canzone.

Il video di Lorde che canta “Life on Mars?” di David Bowie ai Brit Awards

Il video di Lorde che canta "Life on Mars?" di David Bowie ai Brit Awards

Durante la cerimonia di premiazione dei Brit Awards, i premi musicali più importanti dell’industria discografica britannica, si è tenuto un piccolo tributo a David Bowie, il celeberrimo artista britannico morto il 10 gennaio 2016. Nella prima parte del tributo la band che ha accompagnato Bowie nei suoi ultimi tour ha suonato un medley dei suoi principali successi, mentre nella seconda parte la cantante neozelandese Lorde si è unita alla band per suonare “Life on Mars?”.

La performance di Lorde è stata molto apprezzata, e il noto magazine musicale britannico NME l’ha giudicata migliore di quella di Lady Gaga, che alla cerimonia di premiazione degli ultimi Grammy ha eseguito un medley delle canzoni di Bowie vestita come Ziggy Stardust.

Nuovo Flash