«Tirati su!»

«Tirati su!»

Durante una fase della concitata discussione che il Parlamento britannico ha tenuto ieri su Brexit, durante la quale il governo guidato dai Conservatori ha perso la maggioranza, il leader della Camera dei Comuni Jacob Rees-Mogg – che ricopre un incarico paragonabile al ministro dei Rapporti col Parlamento – è stato fotografato e filmato in una posa molto rilassata fra i banchi del governo. Diversi parlamentari dell’opposizione lo hanno criticato per lo scarso rispetto che secondo loro stava dimostrando per il dibattito parlamentare e più in generale per l’opinione dell’opposizione.

Durante l’intervento di una parlamentare Laburista che lo rimprovera per la sua posa, si sentono diverse persone gridare Sit up!, traducibile con «Tirati su!».

Da giorni nel Regno Unito si discute della controversa decisione del primo ministro Borish Johnson di sospendere i lavori del Parlamento per cinque settimane nel periodo immediatamente precedente all’uscita del Regno Unito dall’UE, misura che secondo i suoi critici è stata presa per evitare che una maggioranza trasversale di parlamentari respingesse le decisioni del governo su Brexit o addirittura lo sfiduciasse.

In breve tempo la foto di Rees-Mogg è diventata un meme: qualcuno l’ha sovrapposta a un grafico che mostra i numeri della maggioranza parlamentare che ha appoggiato il governo negli ultimi due anni.

Gli elicotteri della Vuelta hanno scoperto involontariamente una coltivazione di marijuana su un tetto

Gli elicotteri della Vuelta hanno scoperto involontariamente una coltivazione di marijuana su un tetto

Durante l’ottava tappa della Vuelta di Spagna, una corsa ciclistica di tre settimane, uno degli elicotteri che seguono la corsa per mostrarne le immagini dall’alto ha ripreso un tetto di Lleida, in Catalogna, su cui c’erano circa 40 piante di marijuana. La Guardia Civil ha scritto su Twitter che le immagini hanno permesso di «scoprire» le piante, mentre il giornale catalano Ara scrive che fonti del comune dicono che la polizia fosse già a conoscenza della piantagione. Tre giorni dopo la tappa i Mossos d’Esquadra, la polizia catalana, hanno sequestrato le piante. Per ora non è stato incriminato nessuno.

Il logo dei Mondiali di calcio del 2022 in Qatar

Il logo dei Mondiali di calcio del 2022 in Qatar

La FIFA, l’ente internazionale che governa il calcio mondiale, ha presentato il logo dei prossimi Mondiali di calcio, che si disputeranno in Qatar nel 2022. La forma del logo ricorda quella del trofeo che viene assegnato ai vincitori del Mondiale e al tempo stesso un 8, a simboleggiare gli otto stadi in cui si giocheranno le partite. Secondo la FIFA, inoltre, i colori e la forma del logo dovrebbero ricordare anche gli scialli di lana utilizzati in Qatar e negli altri paesi del Golfo persico durante i mesi invernali. I Mondiali del 2022, infatti, saranno i primi a svolgersi tra novembre e dicembre, cioè quando nell’emisfero boreale sarà inverno.

Nuovo Flash