Il video della prepotenza di Bonucci con un membro dello staff dell’Inter dopo la Supercoppa

Il video della prepotenza di Bonucci con un membro dello staff dell'Inter dopo la Supercoppa

Subito dopo il gol con il quale l’Inter ha battuto la Juventus nella finale della Supercoppa italiana, segnato negli ultimi secondi dei tempi supplementari di una partita molto tesa, il difensore juventino Leonardo Bonucci è stato ripreso mentre spintonava un membro dello staff dell’Inter. Il gesto di Bonucci, apparso per pochi secondi nella diretta televisiva ma visibile più chiaramente da un filmato girato dagli spalti di San Siro, sta provocando molte polemiche. Il giocatore stava aspettando di entrare in campo, sostituendo un suo compagno in vista dei previsti calci di rigore, che poi non ci sono stati per il gol dell’Inter, segnato da Alexis Sanchez. La persona spintonata da Bonucci è stata identificata in Cristiano Mozzillo, segretario della prima squadra dell’Inter: non è chiaro che cosa si fossero detti e il motivo dell’aggressività di Bonucci, che giovedì ha ricevuto una multa di 10mila euro dal Giudice sportivo.

Papa Francesco in un negozio di dischi di Roma

Papa Francesco in un negozio di dischi di Roma

Martedì attorno alle 19 Papa Francesco ha fatto visita a un negozio di dischi del centro di Roma per benedire i locali ristrutturati di recente e salutare la proprietaria, una sua vecchia conoscenza. Dopo la benedizione il Papa si è fermato una decina di minuti per chiacchierare con la donna e i suoi familiari, che poi gli hanno regalato un disco di musica classica; alla fine della visita è uscito dal locale per salire a bordo dell’auto con cui era arrivato, filmato da alcuni presenti. La proprietaria, Letizia Giostra, ha raccontato che Papa Francesco era un «vecchio cliente» che frequentava il suo negozio da quando era cardinale e ha aggiunto che la sua visita è stata «bellissima» e «piena di umanità».

Il ricordo del Tg1 per David Sassoli

Il ricordo del Tg1 per David Sassoli

L’edizione delle 13:30 del Tg1 ha dedicato ampio spazio alla notizia della morte di David Sassoli, presidente del Parlamento europeo in carica e in precedenza a lungo giornalista proprio del Tg1. Al posto dei titoli, il telegiornale si è aperto con un servizio di copertina dedicato alla carriera di Sassoli, con la scritta “Ciao David” e un commento affettuoso: «Presidente dell’europarlamento, giornalista, collega, amico. Caro David ti ricordiamo così». Dopo la copertina di Virginia Lozito e Roberto Di Stefano, in studio la conduttrice Sonia Sarno ha ricordato Sassoli con un commento emozionato. Buona parte dell’edizione del telegiornale è stata dedicata alla notizia della morte di Sassoli e alle numerose reazioni delle istituzioni, e il comitato di redazione del TG1 ha proposto che lo studio in cui si registra il telegiornale sia dedicato in sua memoria.

Nuovo Flash