Il momento in cui BBC ha dato la notizia della morte della regina Elisabetta II

Il momento in cui BBC ha dato la notizia della morte della regina Elisabetta II

Giovedì pomeriggio la notizia della morte della regina Elisabetta II è stata diffusa da BBC, la tv nazionale britannica, con un annuncio speciale trasmesso su tutti i propri canali. La notizia è stata data dal giornalista Huw Edwards, che ha letto lo stringato comunicato diffuso dall’ufficio stampa della monarchia e poi ha presentato un breve speciale commemorativo.

– leggi anche: Cosa succedere ora dopo la morte della regina

Il trailer di “Glass Onion”, il sequel di “Knives Out”, sempre con Daniel Craig

Il trailer di "Glass Onion", il sequel di "Knives Out", sempre con Daniel Craig

Netflix ha pubblicato il trailer di Glass Onion, il sequel del film del 2019 Knives Out in cui Daniel Craig interpreta un investigatore privato che indaga sulla morte di un celebre scrittore di gialli. Anche in Glass Onion Craig è l’investigatore Benoit Blanc, ma il caso è chiaramente un altro e il resto del cast è diverso: ci sono, tra gli altri, Edward Norton, Janelle Monáe, Kathryn Hahn e Kate Hudson. La storia è ambientata su un’isola greca.

“Glass Onion” significa letteralmente “cipolla di vetro”: l’espressione è il titolo di una canzone dei Beatles del 1968 che fa riferimento a una battuta di Paul McCartney sulle persone che interpretavano con troppa fantasia i testi delle canzoni del gruppo. Una “cipolla di vetro” è infatti qualcosa con tanti strati ma trasparente.

L’enorme fila di auto per lasciare il Burning Man

L'enorme fila di auto per lasciare il Burning Man

Il fotografo Jacob Riglin ha pubblicato una foto molto spettacolare in cui si vede un’enorme fila di veicoli mentre lasciano il Burning Man, il famoso e strano festival che si tiene ogni anno dal 1991 nel deserto del Nevada, negli Stati Uniti.

La foto è stata realizzata con un drone domenica 4 settembre, e mostra 14 file di auto e altri veicoli in coda: Riglin stesso era in coda quando ha scattato la foto, e ha detto di aver impiegato sei ore per uscirne. Non è insolito che si formino grandi code all’uscita del Burning Man, dato che il festival si svolge in mezzo al deserto e non ci sono molte alternative stradali per allontanarsi in auto (sul sito del festival c’è anche una dettagliatissima pagina piena di consigli al riguardo).

Il Burning Man si svolge ogni anno a “Black Rock City”, una città costruita appositamente per il festival e che vive solo in quei giorni: il nome del festival deriva dal fatto che ogni anno viene bruciata un’alta struttura di legno a forma di uomo, detta appunto “The Man”.

Il festival nacque come evento della controcultura, ma negli anni è cambiato e si è evoluto fino a diventare qualcosa di difficile da inquadrare. Ufficialmente è dedicato «alla comunità, all’arte, all’espressione personale e all’autosufficienza», ma da raduno contro-culturale tra nerd e appassionati di tecnologia che volevano esplorare liberamente droghe e pratiche sessuali e artistiche, è diventato un evento sempre più alla moda, frequentato da gente in costumi bizzarri e molti ricchi e famosi.

Nuovo Flash