• Mondo
  • Questo articolo ha più di un anno

Ci sono nuove regole per chi arriva negli Stati Uniti dall’estero

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato alcune nuove restrizioni per contenere l’aumento dei contagi da coronavirus, e in particolare contrastare la diffusione della variante omicron.

La principale novità riguarda le persone che arrivano negli Stati Uniti dall’estero: da lunedì per entrare nel paese tutti i viaggiatori dovranno presentare un tampone con risultato negativo entro 24 ore dalla partenza, e non più entro 72 ore, come accadeva finora.

Questa novità riguarderà sia i cittadini statunitensi che gli stranieri, e l’obbligo varrà anche per le persone vaccinate: ne saranno esenti solo le persone che nei 90 giorni precedenti alla partenza hanno contratto il coronavirus e ne sono guarite. L’amministrazione ha inoltre esteso fino al 18 marzo l’obbligo di indossare le mascherine sui trasporti pubblici.

L'aeroporto John Fitzgerald Kennedy di New York (Spencer Platt/Getty Images)