(YouTube)
  • Mondo
  • venerdì 19 Novembre 2021

L’Australia ha dato un nome al suo “marinaio ignoto”

Si chiamava Thomas Welsby Clark, il suo corpo era stato l'unico a essere recuperato dopo uno dei peggiori disastri navali del paese

(YouTube)

L’Australia è riuscita a dare un nome al suo “marinaio ignoto”, ovvero l’unica persona a essere stata trovata morta dopo l’affondamento dell’incrociatore HMAS Sydney, uno dei disastri navali più noti della storia del paese, avvenuto durante la Seconda guerra mondiale.

Il 19 novembre del 1941, esattamente ottant’anni fa, la nave da guerra HMAS Sydney affondò al largo delle coste dell’Australia Occidentale dopo essersi scontrata durante una battaglia con l’incrociatore tedesco Kormoran. A causa dell’incidente morirono tutte le 645 persone del suo equipaggio, ma il corpo del marinaio fu l’unico a essere ritrovato, circa tre mesi dopo, su una spiaggia dell’Isola di Natale, a più di 2mila chilometri dal luogo del disastro.

L’identità di quello che per ottant’anni è stato per tutti gli australiani il “marinaio ignoto” è stata rivelata venerdì durante una cerimonia all’Australian War Memorial di Canberra, la capitale del paese. Grazie a test del DNA e ad esami svolti sulle impronte dentali del corpo e di alcuni parenti in vita è stato possibile scoprire che il marinaio era Thomas Welsby Clark, nato il 28 gennaio del 1920 a Brisbane e arruolato in Marina nell’agosto del 1940.

Clark veniva da una famiglia di pastori e aveva studiato per diventare ragioniere; entrambi i suoi fratelli avevano prestato servizio durante la guerra. Era diventato parte dell’equipaggio della HMAS Sydney nell’agosto del 1941, tre mesi prima di morire a causa del disastro, a 21 anni.

L’equipaggio della HMAS Sydney nel 1934 (Wikimedia Commons)

Il ministro australiano Andrew Gee, che si occupa di affari legati al personale della Difesa e ai veterani, ha detto che questo è un momento notevole nella storia della Marina australiana.

Inizialmente il corpo di Clark fu sepolto con un rito militare sull’Isola di Natale, e nel 2006 fu esumato e sepolto nuovamente nel memoriale di Geraldton, sulla costa occidentale dell’Australia, non distante dal luogo del disastro. Adesso anche la sua tomba avrà una nuova iscrizione: fino ad oggi era stata dedicata a «un uomo in servizio sulla nave HMAS Sydney, nella guerra tra il 1939 e il 1945».

– Leggi anche: Da dove viene il Milite Ignoto