• mercoledì 10 Novembre 2021

Una canzone dei Trail of dead

Per farla breve, che hanno un nome infinito e western

(Andrew H. Walker/Getty Images)

Le Canzoni è la newsletter quotidiana che ricevono gli abbonati del Post, scritta e confezionata da Luca Sofri (peraltro direttore del Post): e che parla, imprevedibilmente, di canzoni. Una per ogni sera, pubblicata qui sul Post l’indomani, ci si iscrive qui.
Quarant'anni fa oggi uscì il primo disco di una band australiana che non avrebbe avuto ragioni di particolare interesse per il resto del pianeta, se non che il loro secondo singolo era andato forte in Australia tutta l'estate, e così fu anche per il disco, Business as usual. Che da lì si avventurò per il mondo battendo record di presenze nelle classifiche americane e facendo rimbalzare nelle radio di ogni paese la canzone, Who can it be now?.
Il Post ha raccontato la strage di venerdì scorso a Houston durante un concerto del rapper Travis Scott.
Aimee Mann ha fatto un disco nuovo, io sono fan ma finora mi sta un po' annoiando, qui c'è un lungo articolo su di lei del Guardian.
La tv francese Arte ha messo online il concerto che Damon Albarn ha tenuto a Parigi venerdì scorso. Bello, al minuto 55 fa piano piano On Melancholy hill, che ricorderete. Venerdì comunque esce questo disco nuovo.
Leggendo il libro del nostro curatore, mentore e inventore Renzo Ceresa, mi sono ricordato che tra le altre cose che facemmo nei sette anni di Condor, su Radio2, ce n'è una di cui andammo orgogliosi perché riempì quell'ora quotidiana di cose eccezionali e assai più meritevoli delle nostre chiacchiere: le band e i musicisti che invitammo a suonare nel nostro studiolo in corso Sempione (coi formidabili tecnici Rai). E tanti speciali così non credo li abbiate sentiti spesso sulle radio maggiori (certo, piacevano a noi). I Kings of convenience, Joan as police woman, Patti Smith, i Deus, Dente, Lindo Ferretti, i Willard Grant Conspiracy, Micah P. Hinson, tra i primi che mi ricordo. Poi ci chiusero, ma anche solo per i saluti ne valse la pena. (qui c'è una manciata di vecchie foto)

Abbonati al

Questa pagina fa parte dei contenuti visibili agli abbonati del Post. Se lo sei puoi accedere, se non lo sei puoi esserlo.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.