(ANSA/EPA/Patrick Seeger)
  • Italia
  • venerdì 5 Novembre 2021

Come si richiede il bonus terme

Dall'8 novembre, con una prenotazione presso le strutture convenzionate: si potranno ottenere fino a 200 euro di sconto

(ANSA/EPA/Patrick Seeger)

Il bonus terme è un’agevolazione che permette di ricevere uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi presso le strutture termali, fino a un massimo di 200 euro.

Per ottenere il bonus bisogna prenotarsi a partire dalle 12 dell’8 novembre rivolgendosi direttamente alle strutture convenzionate, il cui elenco è disponibile sul sito bonusterme.invitalia.it. La prenotazione potrà essere effettuata contattando la struttura via telefono, email o sito internet. La struttura dovrà a sua volta accedere alla piattaforma per la prenotazione e in seguito rilasciare l’attestato di prenotazione all’utente.

La prenotazione avrà una validità massima di 60 giorni, e i servizi prenotati dovranno essere usufruiti entro questo termine. Solo dopo aver fruito dei servizi prenotati si può ricevere lo sconto. Il bonus quindi va prima prenotato e poi fruito e non può essere rimborsato se non si è fatta una prenotazione presso un centro termale.

La cifra massima rimborsabile sarà di 200 euro, l’eventuale differenza è a carico dell’utente. Il bonus potrà essere richiesto da tutti cittadini maggiorenni residenti in Italia. Ogni cittadino potrà richiedere il bonus presso uno (e uno solo) degli enti termali accreditati e utilizzarlo solo dove si è prenotato.

Si potrà utilizzare il bonus terme anche solo per accedere ad alcune strutture di un centro termale, come ad esempio la piscina, oppure lo si potrà sfruttare per ricevere trattamenti estetici e di benessere, ma anche trattamenti sanitari termali, esami diagnostici e visite specialistiche. Non coprirà però i servizi di ristorazione e di ospitalità, ossia il pernottamento.

Il bonus terme era stato introdotto dal governo con il decreto legge del 14 agosto del 2020, che conteneva misure per il sostegno e il rilancio dell’economia, ma è stato attuato solo lo scorso luglio, con un decreto del ministero dello Sviluppo economico. Per la misura sono stati stanziati in tutto 53 milioni di euro. Questo vuol dire che i bonus verranno erogati fino all’esaurimento di questo fondo.

Non si può parlare di “click day”, come si è fatto in altre occasioni simili, dato che gli utenti non dovranno registrarsi su nessuna piattaforma, ma solo effettuare la prenotazione e attendere che il centro termale invii loro la conferma. Sarà semmai un “click day” per le strutture convenzionate, visto che la possibilità di riuscire a usare il buono dipenderà da quando le strutture riusciranno a registrare le richieste sulla piattaforma, cosa che potranno fare appunto a partire dalle 12 dell’8 novembre. In ogni caso, verosimilmente gli utenti contatteranno le strutture già da ora, per “prenotarsi” e sperare che queste riescano ad ottenere l’agevolazione.