(Claudio Furlan/LaPresse)

Le foto della manifestazione per il ddl Zan a Milano

Migliaia di persone si sono riunite all’Arco della Pace per protestare contro la bocciatura del disegno di legge contro l’omotransfobia

(Claudio Furlan/LaPresse)

Nella serata di giovedì migliaia di persone si sono riunite all’Arco della Pace di Milano per protestare contro l’affossamento del ddl Zan, il disegno di legge contro l’omotransfobia, il cui iter di approvazione è stato bloccato in Senato dopo mesi di discussioni, scontri e ostruzionismo da parte del centrodestra. La manifestazione è stata organizzata da gruppi e movimenti che si occupano, tra le altre cose, della tutela dei diritti LGBT+, come i Sentinelli di Milano, Arcigay e Coordinamento Arcobaleno.

Mercoledì 27 ottobre metà dell’aula del Senato aveva applaudito ed esultato all’approvazione della richiesta di «non passaggio all’esame degli articoli», una procedura del regolamento parlamentare che era stata soprannominata “tagliola” e che ha di fatto bocciato il disegno di legge Zan.

Il ddl interveniva su due articoli del codice penale e ampliava la cosiddetta “legge Mancino” sui reati di violenza e istigazione alla violenza, includendo oltre alle aggravanti già contemplate (discriminazioni per razza, etnia e religione) quelle legate alle discriminazioni per per sesso, genere, orientamento sessuale, identità di genere e disabilità. La fine del percorso di approvazione della legge ha provocato estese proteste e indignazioni, dopo mesi in cui aveva raccolto grandi sostegni anche tra personaggi dello spettacolo e influencer.

– Leggi anche: Com’è finito il ddl Zan