• giovedì 21 Ottobre 2021

Una canzone di Jay Farrar

Una di quelle canzoni in cui ti ho incontrata in un bar o simili

(Stephen Lovekin/Getty Images)

Le Canzoni è la newsletter quotidiana che ricevono gli abbonati del Post, scritta e confezionata da Luca Sofri (peraltro direttore del Post): e che parla, imprevedibilmente, di canzoni. Una per ogni sera, pubblicata qui sul Post l’indomani, ci si iscrive qui.
La rivista musicale Uncut ha dedicato un articolo a una delle più belle canzoni meno famose dei REM, che loro neanche volevano metterci, nel disco: Electrolite.
È uscita una canzone di Michael Kiwanuka, bella, per un documentario di Netflix sulla pandemia: lui è quello di un disco molto apprezzato e premiato del 2016 (su Spotify) e di una canzone diventata notissima come "sigla" della serie Big little lies.
La canzone nuova di Adele a me sembra il minimo sindacale per una buona canzone di Adele (ma Emilia non è d'accordo), ovvero meglio del 90% di quello che c'è in giro, ma non una canzone di Adele wow (debole il refrain). Intanto oggi mi è partita per caso una playlist di vecchie cose di Adele, e wow.
Tra l'altro, pensavo: i dischi più venduti di sempre sono quasi tutti buoni dischi, salvo la colonna sonora di The bodyguard e poco altro di opinabile. Non tutti i vostri preferiti, certo, non i migliori dischi di sempre, ma quasi tutti buoni dischi, obiettivamente. Non si può dire lo stesso dei libri, o dei film.
C'è un'altra canzone nuova dei Duran Duran dal disco che esce venerdì, con Tove Lo (la cantante svedese che aveva fatto questa cosa dance fantastica qualche anno fa).

Abbonati al

Questa pagina fa parte dei contenuti visibili agli abbonati del Post. Se lo sei puoi accedere, se non lo sei puoi esserlo.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.